Le carte con Iban stanno prendendo sempre più piede vista la loro comodità e praticità per la gestione di operazioni quotidiane.

Poste Italiane e Postepay Evolution

La prima carta con Iban che viene in mente è quella emessa da Poste Italiane Spa, ovvero la PostePay Evolution che ha frontalmente un Iban che se fornito può consentire l’accredito dei bonifici proprio sul conto di questa carta.

Inoltre tramite l’App di Poste Italiane e l’iscrizione al sito, è possibile monitorare costantemente il residuo e le operazioni effettuate con la carta.

Il canone annuo della Postepay Evolution è di 10€ e su questa si può anche far accreditare lo stipendio.

Altre carte di credito con Iban a canone annuo 0

Si è visto che la PostePay Evolution ha un canone annuo mentre ci sono molte altre carte di credito che non possiedono un canone annuo a seguire le elenchiamo:

  • Carta prepagata ricaricabile PayPalGenius Card
  • Carta Conto K2
  • Carta Enjoy
  • Genius Card WWF
  • SottoSopra (del Gruppo Unipol)
  • Hello Free (Gruppo BNL)
  • Carta Conto (Gruppo Banca Popolare di Vicenza)

Tutte queste carte conto hanno un Iban e diverse modalità di ricarica, in taluni casi ci sono carte verso le quali chi effettua un bonifico non paga alcuna commissione e infatti su questo tema vi è molta concorrenza e i vari gruppi bancari e le finanziarie nonché i conti online che si trasformano in conti veri e propri offrono sempre più servizi alle loro clientele.

La praticità

Il fattore che balza subito all’occhio è quello della praticità di questo genere di carte definite a ragione conto anche se non occorre avere un conto corrente per richiederle. Oltre alle operazioni di cui si è parlato con tali carte si possono anche domiciliare le bollette e grazie ai circuiti a cui fanno riferimento anche se si è all’estero si possono ricaricare e effettuare pagamenti.

certificato_unicasim


Calcola Finanziamento come fare e perché è utile

Finanziamento a tasso zero cos’è