Carta di credito Amazon, come funziona e quando arriverà in Italia

La carta di credito Amazon Visa è già disponibile negli Stati Uniti. Vediamo come funziona, in attesa del rilascio sul mercato italiano.

Annunciata a metà gennaio 2018 e lanciata pochi giorni dopo, la carta di credito Amazon è già disponibile negli Stati Uniti, in due formati diversi. La versione “base”, il cui nome completo è Amazon Rewards Visa Signature Card, e una versione dedicata ai clienti Prime, Amazon Prime Rewards Visa Signature Card.

Le carte di credito di Amazon sono realizzate in collaborazione con JP Morgan and Chase, e la loro caratteristica principale è di essere fortemente competitive dal punto di vista dei costi e dei vantaggi per i clienti.

Carta di credito Amazon: caratteristiche

Molte delle caratteristiche di queste prime carte Amazon Visa sono interessanti soprattutto per il mercato statunitense, in cui il business delle carte di credito è un mercato a fortissima competizione. Inoltre, viste le grandi differenze che ci sono fra le leggi statunitensi e quelle europee e italiane, non è detto che le specifiche “tecniche” di queste carte di credito possano rimanere invariate se e quando queste arriveranno in Italia.

Tuttavia ci sono alcuni aspetti interessanti che, essendo i punti di forza della “Amazon Visa” probabilmente arriveranno anche in Italia. Prima di tutto, si tratta di carte a canone zero. Non hanno costi annuali di gestione, e sono molto aggressive anche per quanto riguarda i costi aggiuntivi: per esempio entrambe le versioni non prevedono costi per le transazioni all’estero.

Amazon Visa è una cashback di nuova generazione

Prima di tutto consideriamo che le carte di credito Amazon sono carte di credito “vere” che possono essere usate anche nel mondo fisico. L’aspetto più interessante tuttavia è il cashback, ovvero la possibilità di acquisire “crediti” con gli acquisti. In Italia di solito il cashback prende la forma di “raccolta punti”, ma da qualche tempo iniziano a vedersi anche le prime carte di credito che lo usano. Quello che colpisce delle carte Amazon però è il valore: si arriva a5%, sulla carta visa Amazon per i clienti Prime. Ecco il dettaglio dei vantaggi cashback.

Amazon Prime Rewards Visa Signature Card: 5% su acquisti Amazon e Whole Food. 2% su ristoranti, stazioni di servizio e drugstore (convenzionati). 1% su tutto il resto.

Amazon Rewards Visa Signature Card: 3% su acquisti Amazon e Whole Food. 2% su ristoranti, stazioni di servizio e drugstore (convenzionati). 1% su tutto il resto .

Carta Amazon: Visa con servizi aggiuntivi

Chi conosce lo spietato mondo delle carte di credito in USA, sa che è una vera “guerra” a chi offre di più con costi più bassi. Una competizione che Amazon conosce benissimo. Le carte di credito Amazon non fanno eccezione, come si può vedere dalle pagine ufficiali. Oltre alla linea di credito e al cashback, le carte offrono ogni tipo di servizio, dall’assistenza di emergenza in viaggio alla protezione degli acquisti.

Esistono anche alcuni pacchetti aggiuntivi, che possono essere acquistati a parte e che estendono le coperture. Insomma, in perfetto stile Amazon si tratta di un servizio nato con le carte giuste per far preoccupare anche i grandi istituti bancari.
Un sistema di pagamento in più direttamente da Amazon, che si aggiunge ai già numerosi sistemi che la piattaforma ha per permettere di effettuare acquisti rimanendo all’interno del walled garden, come per esempio i buoni acquisto e i buoni regalo, già presenti in miriadi di tagli e formati.

[amazon_link asins=’B005VG4G3U,B013SX58ZM,B00DBUDPB2,B00WUP0KOE’ template=’ProductGrid’ store=’deltapictures-21′ marketplace=’IT’ link_id=’fc43cbf0-30dc-11e8-954e-cf688742380b’]

Quando arriverà la carta di credito Amazon in Italia?

Amazon non è solita a fare annunci mesi prima del lancio dei prodotti e, per ovvie ragioni di numeri, il mercato italiano è quasi “periferico”: anche di Amazon Echo non si hanno ancora notizie. Probabilmente in questo caso giocano a sfavore anche le norme bancarie, che in Italia e in Europa in generale sono più restrittive rispetto agli Stati Uniti.
Al momento non ci sono informazioni ufficiali o comunicazioni in merito, e le carte potrebbero non arrivare mai. L’unico indizio a cui possiamo fare affidamento infatti per ora sono le sezioni del sito Amazon.

amazon.com sezione carte di credito
Amazon.com ha una sezione dedicata alle carte di credito e debito: non esiste una controparte sul sito italiano.

Mentre quello statunitense (amazon.com) aveva già una sezione dedicata alle carte di credito e debito, quello italiano (Amazon.it) non sembra vendere questo tipo di prodotti: qualora Amazon intendesse proporre la sua carta di credito anche in Italia, sarebbe un ulteriore ostacolo da superare.

Fonte foto copertina: media.chase.com/content/pr/amazon-chase-introduce-new-prime-rewards-visa-card

ultimo aggiornamento: 26-03-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X