Caserta, Cosentino condannato a sette anni per estorsione e illecita concorrenza

Condannato a sette anni e sei mesi di carcere l’ex sottosegretario all’Economia Nicola Cosentino

chiudi

Caricamento Player...

Caserta. Condannato a sette anni e sei mesi di carcere l’ex sottosegretario all’Economia Nicola Cosentino per estorsione e illecita concorrenza con l’aggravante mafiosa. L’ex membro del Pdl era sotto processo per un presunto monopolio della distribuzione dei carburanti nel casertano. Con lui accusati anche i due fratelli, Giovanni, condannato a nove anni e sei mesi, e Antonio, cinque anni e quattro mesi. In prescrizione invece il reato contestato all’ex prefetto di Caserta (anche lei membro del Pdl) Maria Elena Stasi.

La magistratura ha disposto inoltre la confisca della quote e dei beni della società Cosentino Aversana Petroli, già sottoposta a sequestro. L’ex sottosegretario si trova ora agli arresti domiciliari.

Ricorreremo in appello

Siamo fortemente perplessi – ha dichiarato il legale di Cosentino Agostino De Caro come riportato da La Repubblica-, ritenevamo fosse innocente e riteniamo ancora di più che lo sia. Leggeremo con attenzione la sentenza e ricorreremo senza alcun dubbio in appello