Il ragazzo con un coltello ha sfregiato la prof in una scuola vicino a Caserta. Il 17enne ora si trova in stato di fermo.

SANTA MARIA A VICO (CASERTA) – Momenti di paura intorno a mezzogiorno all’Istituto Tecnico Commerciale ‘Majorano’ di Santa Maria a Vico in provincia di Caserta. Uno studente di 17 anni, residente ad Acerra nel napoletano, ha tirato fuori un coltello ferendo la professoressa d’italiano al volto. L’insegnante è stata medicata all’Ospedale Maddaloni con una prognosi di 15 giorni. Il ragazzo, portato in caserma dai carabinieri, non ha ammesso il motivo del suo gesto anche se il movente è riconducibile a un brutto voto. Terrore anche tra i compagni di classe che non sono riusciti a fermarlo.

Il Ministro Fedeli: “Grave quanto accaduto a Santa Maria a Vico”

Immediata la reazione del Ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli che ha “espresso la massima condanna all’episodio. Non è accettabile il fatto stesso che lo studente sia andato a scuola portando con sé un coltellino“. In una chiamata con la professoressa coinvolta ha espresso la “massima vicinanza a lei, alla dirigente e al tutto il corpo docente“. “Simili episodi – sottolinea – non devono accadere, men che meno in un luogo come la scuola, in cui educhiamo le nostre ragazzi e i nostri ragazzi al rispetto e il cui obiettivo è formare cittadine e cittadini consapevoli e responsabili“.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Caserta cronaca Santa Maria a Vico Valeria Fedeli

ultimo aggiornamento: 01-02-2018


Roma, militare si suicida alla stazione della Metro A

Roma, clochard trovato morto allo stadio Flaminio: si ipotizza un decesso per cause naturali