Continuano senza sosta le indagini sulla morte di Alice Neri: gli inquirenti presumono che una terza persona sia coinvolta nell’omicidio.

Alice Neri è la mamma 32enne uccisa e data alle fiamme a Ravarino, in provincia di Modena, in una zona di campagna. Gli inquirenti hanno ritrovato il suo cadavere ormai privo di vita all’interno del bagagliaio della sua auto, archeggiata in una zona isolata di campagna. A lanciare l’allarme è stato il marito della donna.

Continuano le indagini sulla vicenda, e gli inquirenti stanno cercando di ricostruire le ultime ore di vita della mamma 32enne ritrovata carbonizzata in provincia di Modena. Secondo quanto appreso, ci sarebbe stata una svolta nelle indagini grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza poste sulla strada in cui è stata rinvenuta l’automobile della donna.  

Gli investigatori hanno riferito che ci sarebbe una terza persona coinvolta nell’omicidio della donna. Patrizia Montorsi, la madre della vittima, si rifiuta di credere che la figlia possa essersi tolta la vita: “Mia figlia è stata uccisa. Lei è molto credente, non si sarebbe mai tolta la vita“. Sono queste le dichiarazioni della madre ai giornalisti. 

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’ipotesi di una terza persona coinvolta nell’omicidio

Secondo gli inquirenti una terza persona sarebbe coinvolta nella vicenda. Le indagini si sono – per il momento – concentrate nei confronti del marito di Alice Neri, Nicholas Negrini, e dell’amico di San Possidonio. I tre si erano recati insieme in un bar di Concordia per un aperitivo proprio nella sera della scomparsa. 

Entrambi si trovano iscritti nel registro degli indagati. Con molta probabilità, l’automobile della donna è stata data alle fiamme poche ore prima del ritrovamento. Alice Neri lavorava da circa sei mesi presso un’azienda di verniciatura. I carabinieri stanno concentrando le indagini anche nei confronti di un collega della donna. 

Polizia

Il cellulare della donna si è spento intorno alle tre di notte, tra giovedì e venerdì. Poi la scomparsa. Nela giornata di venerdì un uomo ha segnalato la presenza dell’automobile di Alice Neri in fiamme. Le immagini delle telecamere di videosorveglianza mostrano un’auto sopraggiungere nel luogo in cui i carabinieri hanno ritrovato la vittima. Si tratta di un’auto diversa da quella del marito di lei e del suo amico.  

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 25-11-2022


Samantha muore dopo trattamento al seno, Andress patteggia

Truffa sui carburanti,13 indagati e sequestro beni per 25 mln