Caso Cambridge Analytica, il Garante della Privacy multa Facebook per un milione di euro. La decisione del giudice conclude la questione.

Il Garante della Privacy ha comminato una multa di un milione di euro per Facebook. La sanzione è stata comminata per l’utilizzo di un’applicazione che aveva dato accesso a Cambridge Analytica ai dati di 214.000 persone.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Cambridge Analytica, a Facebook una multa per un milione di euro

La sentenza di condanna chiude di fatto il caso Cambridge Analytica che aveva scatenato un vero e proprio terremoto mediatico, ma non solo, intorno a noto social network che vanta milioni di iscritti. Come specificato dall’Autorità, la multa comminata a Facebook tiene conto anche delle capacità economiche dell’azienda.

L’applicazione incriminata

L’applicazione costata a Facebook una multa da un milione di euro è Thisisyourdigitallife. Cinquantasette utenti avevano scaricato l’app tramite il noto social network e i loro dati erano diventati visibili e fruibili a Cambridge Analytica. Ovviamente senza il consenso dei diretti interessati.

Sfruttando la rete di amicizie delle persone che avevano scaricato e installato thisisyourdigitallife, C.A era entrata in possesso dei dati di altri 214.077 utenti.

Il caso Cambridge Analytica

Cambridge Analytica era già stata ritenuta responsabile di aver tentato di influenzare il voto degli americani in occasione delle presidenziali che avrebbero portato Donald Trump alla Casa Bianca.

Facebook e i problemi con la privacy degli utenti

Negli ultimi mesi però Facebook è stato al centro di diversi casi in cui sono emerse gravi pecche nella tutela della privacy degli utenti, che hanno di fatto perso la tutela dei propri dati anche sensibili.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 28-06-2019


In Madagascar c’è la peste ma Costa Crociere non avverte i clienti: multa da 2 milioni di euro

G20, Giuseppe Conte: “Evitare la Procedura”. Accordo vicino ma si rischia lo scontro con la Lega