Caso Ciro Grillo, trovati i video del presunto stupro

Caso Ciro Grillo, emergono i video e le foto del presunto stupro

Ciro Grillo indagato per stupro, emergono i foto e i video della serata. Per l’accusa è la prova madre della violenza, per la difesa è la prova che la presunta vittima sarebbe stata consenziente.

Proseguono le indagini su Ciro Grillo e tre suoi amici, tutti accusati dello stupro di una giovane. Gli inquirenti hanno iniziato l’analisi dei telefoni cellulari dei ragazzi e hanno trovato le foto e i video della presunta violenza sessuale.

Caso Ciro Grillo, i video e le foto del presunto stupro

La difesa e l’accusa hanno visionato il materiale recuperato dagli inquirenti. E inevitabilmente la ricostruzione delle parti è contrastante. I legali dei giovani asseriscono che il materiale trovato sui telefoni cellulari rappresenti la conferma di quanto sostenuto dagli indagati: il rapporto c’è stato ma la giovane era consenziente. Per li avvocati della ragazza invece le foto e i video rappresentano la in grado di testimoniare la violenza ai danni della ragazza.

Ciro Grillo
Fonte foto: https://www.facebook.com/ciro.grillo.71

La ricostruzione della serata

Stando alle prime ricostruzioni della vicenda, Ciro Grillo e i suoi amici avrebbero conosciuto la ragazza di diciannove anni e con lei e una sua amica avrebbero trascorso la serata al Billionaire, il locale di Flavio Briatore. E in questa prima parte della serata, dato da non sottovalutare, la comitiva di diciannovenni non avrebbe lesinato su drink e shottini.

Carabinieri
fonte foto https://www.facebook.com/carabinieri.it/

La denuncia da parte della giovane

Il 26 luglio, a dieci giorni di distanza dalla serata, la ragazza milanese di diciannove anni si è recata dai carabinieri accompagnata dai suoi genitori. Gli inquirenti hanno interrogato Ciro Grillo e i suoi amici per avere la loro ricostruzione della vicenda. La versione sostenuta dai giovani è che il rapporto c’è stato ma la diciannovenne – coetanea dei quattro – era consenziente.

Gli inquirenti hanno proceduto con l’analisi dei telefoni cellulari dei giovani e hanno trovato materiale foto e video. La scena sarebbe stata ripresa da uno dei quattro ragazzi con i telefoni dei suoi amici della diciannovenne. Tradotto, su sette telefoni c’è traccia e testimonianza dell’episodio. La palla resta nelle mani degli investigatori, al lavoro per capire se la giovane milanese fosse o meno consenziente o se Grillo Jr e i suoi amici abbiano approfittato di uno stato di alterazione legato all’abuso di alcol.

ultimo aggiornamento: 14-09-2019

X