Caso Cucchi, giudice si astiene su depistaggi: le ultime

Caso Cucchi, giudice si astiene su depistaggi

Caso Cucchi, giudice si astiene su depistaggi. Federico Bonagalvagno precisa: “Sono un ex carabiniere, attualmente in congedo”.

ROMA – Caso Cucchi, giudice si astiene su depistaggi. E’ iniziato con un clamoroso colpo di scena il processo nei confronti degli otto carabinieri indagati per aver manomesso le indagini sulla morte dell’ingegnere romano. Uno dei giudici, infatti, ha deciso di non prendere parte alle udienze perché è “un ex carabiniere attualmente in congedo“.

Una decisione comunicata poco prima dell’inizio di questo percorso giudiziario che potrebbe portare alla condanna di otto militari. In Aula come sempre presente la sorella di Stefano, Ilaria, che dall’inizio sta combattendo per avere giustizia per il fratello.

Caso Cucchi, iniziato il processo sui depistaggi

Il processo sui depistaggi è iniziato nella giornata di martedì 12 novembre 2019. Si tratta di un lungo percorso giudiziario che potrebbe vedere coinvolti non solo i carabinieri attualmente iscritti sul registro degli indagati. Gli accertamenti, infatti, proseguono in attesa delle deposizioni dei militari che al momento sono sul banco degli imputati.

La morte di Stefano continua ad essere senza colpevoli ma negli ultimi mesi sembra essere arrivati ad una svolta importante. E la sentenza sui depistaggi potrebbe essere la prima di una lunga serie per fare chiarezza su quanto successo quella notte di ottobre in caserma.

Stefano Cucchi
fonte foto https://www.facebook.com/AssociazioneStefanoCucchiOnlus

Ministero della Giustizia parte civile

Il ministero della Giustizia si è costituito parte civile in questo processo. Una decisione presa dopo le ultime novità che sono uscite dalle indagini come la vicenda dei depistaggi. Le udienze sono iniziate questa mattina e dureranno ancora per diverso tempo.

La svolta, però, è arrivata subito. Uno dei giudici chiamato ad esprimere il proprio giudizio sugli indagati ha deciso di astenersi perché un ex carabiniere in congedo. Un colpo di scena che rischia di avere delle conseguenze importanti al termine di questo lungo percorso giudiziario.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/AssociazioneStefanoCucchiOnlus

ultimo aggiornamento: 13-11-2019

X