Caso Emanuela Orlandi, shock: ritrovati 3 oggetti misteriosi
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Caso Emanuela Orlandi, shock: ritrovati 3 oggetti misteriosi

Pietro Orlandi

Nuovi sviluppi nel caso di Emanuela Orlandi: il ritrovamento di tre oggetti misteriosi al cimitero Verano solleva nuovi interrogativi.

Se avete seguito e ricordate il caso di Emanuela Orlandi o visto la serie “The Vatican Girl”, ricorderete sicuramente la foto della ragazza scomparsa il 22 giugno 1983, in cui indossava una fascia nera in testa. Questa iconica immagine è tornata al centro delle indagini con il recente ritrovamento di tre oggetti misteriosi nel cimitero monumentale Verano, scoperti da un gruppo di studiosi del caso.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Emanuela Orlandi - Pietro Orlandi
Emanuela Orlandi – Pietro Orlandi

Gli oggetti ritrovati

I tre oggetti rinvenuti sono un barattolo di vernice verde, arrugginito e vuoto per metà; una chiave d’auto molto vecchia con i numeri 1-6-2-6 incisi sopra; e una moneta da cento lire, emessa nel 1956 e molto deteriorata. Questi oggetti sono stati trovati vicino a una statua chiamata “L’angelo di Monteverde”, che indossa una fascetta tra i capelli lunghi e mossi, simile a quella che portava Emanuela. Come ripreso da leggo.it

Nuovi interrogativi

Il ritrovamento ha sollevato diversi interrogativi. Il colore della vernice nel barattolo, un verde particolare, corrisponde al colore della “BMW verde tundra” su cui si dice fosse stata vista salire Emanuela in Corso Rinascimento. Questo potrebbe suggerire che la chiave appartenga a quella macchina. Se così fosse, cosa potrebbe significare questo collegamento? Come riportato da leggo.it

In passato, una lettera anonima aveva suggerito di cercare il corpo di Emanuela “dove guarda l’angelo”, riferendosi probabilmente a una statua simile. Questo nuovo sviluppo rafforza l’ipotesi che la statua possa essere un indizio cruciale. Tuttavia, resta da chiarire se questi oggetti siano effettivamente collegati alla scomparsa di Emanuela o se si tratti di mere coincidenze. Come riferito da leggo.it

La commissione bicamerale d’inchiesta si riunirà il 13 giugno per ascoltare le amiche delle ragazze scomparse. Sarà un’occasione importante per raccogliere nuove testimonianze che potrebbero gettare luce su questo mistero irrisolto. La speranza è che ogni dettaglio, anche il più insignificante, possa contribuire a risolvere il caso di Emanuela Orlandi, restituendo finalmente verità e giustizia alla sua famiglia.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2024 14:01

Scomparsa di Kata, spuntano quattro piste di indagine: “Sviluppi a breve”

nl pixel