Caso Huawei, Facebook non preinstallerà le sue app sui telefonini

Caso Huawei, Facebook non preinstallerà le sue app sui telefonini

Novità sul caso Huawei. Facebook non preinstallerà le sue app sui telefonini. Misura valida solo per il mercato americano.

ROMA – Dopo Google e Microsoft, anche Facebook decide di adottare una linea dura contro Huawei. Come rivelato da Reuters, l’azienda di Mark Zuckenberg ha deciso di non preinstallare le app della multinazionale cinese sui telefonini. Una decisione – fa sapere l’agenzia di stampa – che riguarderà solo gli smartphone che saranno messi sul mercato americano in futuro e non è un provvedimento retroattivo.

Naturalmente saranno coinvolti in questa vicenda anche le app WhatsApp, Instagram e Messenger. Gli utenti, però, non dovranno rinunciare a queste applicazioni visto sono scaricabili dallo store.

Caso Huawei, Facebook sposa la linea Donald Trump

Non è la prima azienda, Facebook, che decide di tenere un pugno duro contro Huawei. In passato anche altre multinazionali americane avevano deciso di tenere una linea severa da quando la società cinese è stata inserita nella black list di Donald Trump.

Ma, fa sapere Reuters, questa volta Zuckenberg ha deciso di non essere molto chiuso sulla vicenda. Le app non saranno preinstallate ma potranno essere acquistate dallo Store e il provvedimento vale solo per i telefonini che saranno messi sul mercato statunitense nei prossimi mesi e non quelli già acquistati dai clienti.

Donald Trump
Donald Trump

Caso Huawei, nessun passo indietro da parte degli Stati Uniti

In questi mesi non c’è stato nessun passo indietro da parte degli Stati Uniti. Dall’inserimento sulla lista nera della Casa Bianca, Huawei si è trovata a combattere una crisi nera nel mercato statunitense visto che molte aziende hanno deciso di attuare un pugno duro.

L’ultima resta Facebook che ha deciso di non preinstallare le applicazioni sugli smartphone di produzione Huawei. Una scelta che riguarderà solo il mercato statunitense senza intaccare il resto del settore mondiale che non avrà di questi problemi.

ultimo aggiornamento: 08-06-2019

X