Malasanità in Italia, 28enne muore dopo essere stata dimessa quattro volte

A Pistoia una ragazza di 28 anni ha perso la vita dopo essere stata dimessa quattro volte dall’ospedale. Indagine interna da parte dell’ASL.

PISTOIA – Possibile nuovo caso di malasanità in Italia. Una ragazza di 28 anni è morta a Pistoia dopo essere stata dimessa quattro volte dall’ospedale San Jacopo. La vicenda è stata raccontata da Il Tirreno con l’ASL che ha aperto un’indagine interna per capire cosa sia realmente successo nel nosocomio.

I genitori hanno denunciato la vicenda alla Procura che nelle prossime ore potrebbe aprire un’inchiesta e sequestrare la cartella clinica. Una morte ricca di dubbi di una ragazza di 28 anni colta da una crisi respiratoria nel proprio appartamento. Ma i sintomi erano presenti da diversi giorni e in ospedale non li hanno saputi individuare. I familiari chiedono la verità e soprattutto giustizia per Cristiana.

Ambulanza
Ambulanza (fonte foto https://www.facebook.com/ItalianRedCross/)

Malasanità in Italia, 28enne muore a Pistoia dopo essere stata dimessa dall’ospedale per quattro volte

La notizia è stata riportata da Il Tirreno che cita il comunicato dell’ASL: “La direzione sanitaria – si legge nel testo ripreso anche dal sito di Repubblica – dell’ospedale ha segnalato il decesso al rischio clinico aziendale che ha iniziato gli accertamenti. Le manovre di rianimazione erano iniziate nella sua abitazione, dove si era resa necessaria l’intubazione, e sono proseguite durante tutto il percorso in ambulanza verso l’ospedale. Gli operatori hanno proseguito ininterrottamente le manovre di rianimazione senza nessun risultato fino a constatare il decesso”.

Una vicenda ricca di mistero con i genitori che chiedono giustizia. La 28enne stava male ormai da una ventina giorni e su consiglio del medico di famiglia si era recata all’ospedale per ben quattro volte. I medici l’hanno dimessa senza una diagnosi particolare. Ma questi sintomi sono mai realmente passati fino all’ultima crisi respiratoria che è costata la vita a Cristiana.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/sergio.n.fedele

ultimo aggiornamento: 27-02-2019

X