Nuovo caso di meningite in Italia, morto un bambino di due anni

Nuovo caso di meningite in Italia, morto un bambino di due anni

A Bologna un bambino di due anni è morto per meningite. Il piccolo era stato dimesso qualche ora prima del decesso.

BOLOGNA – Nuovo caso di meningite in Bologna. A distanza di pochi giorni dalla morte di un 20enne a Sassari, un bambino di due anni perde la vita a Bologna sempre per il batterio del meningicocco. All’ospedale Maggiore è scattata la profilassi per 34 persone tra familiari e personale medico obbligatoria in questi casi.

Ambulanza
Ambulanza (fonte foto https://www.facebook.com/sergio.n.fedele)

Caso di meningite a Bologna, morto un bambino di due anni

La morte del piccolo è avvenuto nella notte tra il 18 e il 19 gennaio 2019. Secondo quanto riportato dai media locali, il bambino è arrivato in ospedale la prima volta per una febbre. I medici hanno trovato “un’infiammazione alle alte vie respiratorie e il paziente rispondeva alle terapie di paracetamolo” e per questo è stato dimesso poco dopo.

Le condizioni del piccolo non miglioravano e così i genitori sono stati costretti a portarlo nuovamente in ospedale. Come si legge nella nota dell’azienda sanitaria le “il quadro clinico erano peggiorato e apparse subito gravi con segni evidenti di shock settico in atto. Gli accertamenti hanno evidenziato la presenza del batterio di Neisseria mengidits, ceppo del meningicocco di tipo B“.

Il bambino è stato ricoverato in Rianimazione ma è deceduto qualche ora troppo. Il piccolo non ha risposto – fanno sapere dal nosocomio – a tutte le terapie utili per salvargli la vita. Sono in corso tutti gli accertamenti del caso con le dimissioni in precedenza che potrebbero essere state decisive per la morte del bimbo di due anni. Possibile che nei prossimi giorni venga aperta un’indagine per chiarire meglio la situazione. Nuova vittima di meningite in Italia con il batterio che sta diventando sempre più frequente nel nostro Paese specialmente negli ultimi tempi.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/ItalianRedCross/

ultimo aggiornamento: 21-01-2019

X