La reazione di Salvini: Conte mi sfidi sulle tasse

Caso Siri, Matteo Salvini incalza Giuseppe Conte: Mi sfidi sulle tasse, su argomenti che interessano agli italiani, non su cose di fantasia.

Prosegue il clima di tensione al governo legato al caso Armando Siri, sottosegretario della Lega al centro di un’indagine per un caso di corruzione.

Caso Siri, Giuseppe Conte proporrà le dimissioni del sottosegretario leghista nel prossimo Consiglio dei Ministri

Dopo giorni di riflessione, il premier Giuseppe Conte è uscito allo scoperto facendo sapere di non ritenere Siri colpevole ma di reputare opportune le sue dimissioni.

In occasione della conferenza stampa indetta sul caso, il premier Conte ha fatto sapere che nel prossimo Consiglio dei ministri chiederà le dimissioni di Armando Siri. La proposta verrà accettata dall’ala pentastellata mentre verrà con ogni probabilità respinta dalla Lega. Ma in Cdm la maggioranza è nelle mani del MoVimento, un fattore che incastra la Lega costringendola a fare un passo indietro.

Armando Siri
Armando Siri

Salvini: Conte mi sfidi sulle tasse

A Fidenza per impegni elettorali, Matteo Salvini è tornato a commentare la decisione e le dichiarazioni di GIuseppe Conte sottolineando come nel prossimo Consiglio dei Ministri si dovrebbe parlare di tasse e flat tax, argomenti di maggiore interesse per gli italiani.

Mi sfidi sulle tasse, su qualcosa che interessa gli italiani, non sulla fantasia“, ha dichiarato Salvini. “Mi occupo di tasse, sicurezza, droga, immigrazione e lavoro. Non ho tempo per beghe e polemiche. Quindi chiedetelo a Conte“.

Intanto lo stesso Salvini, che chiede spiegazioni al capo del governo, esclude che il caso Siri possa portare a una caduta del governo, da settimane picconato dalle continue liti tra i vicepremier.

ultimo aggiornamento: 03-05-2019

X