Caso Siri, Salvini risponde al Movimento Cinque Stelle

Caso Siri, Salvini gela il M5S: La Raggi non si è dimessa quando era indagata…

Matteo Salvini interviene sul caso Siri e ammonisce il Movimento Cinque Stelle: Ma la Raggi si è dimessa da indagata? Mi sembra che ci sia anche qualche candidato alle europee indagato…

Il caso Siri continua a far discutere e a dividere il governo giallo-verde. Dopo la notizia dell’iscrizione del sottosegretario nel registro degli indagati per un caso di corruzione e tangenti, Di Maio ha chiesto le dimissioni del leghista. Danilo Toninelli ha invece provveduto a revocare le deleghe in via preventiva e in attesa che la giustizia faccia il suo corso.

Il Movimento Cinque Stelle chiede le dimissioni di Armando Siri

Le richieste di dimissioni arrivate dal mondo pentastellato non hanno fatto piacere al leader della Lega Matteo Salvini, che prima ha ribadito la sua fiducia nel sottosegretario e poi ha ricordato agli alleati di governo il caso di Virginia Raggi. Da indagata, la sindaca di Roma decise di non rassegnare le dimissioni. L’iter giudiziario, conclusosi con l’assoluzione, le avrebbe dato ragione ma non l’avrebbe sollevata dalle polemiche.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Caso Siri, Matteo Salvini: Ma la Raggi si è dimessa da indagata?

In visita alla tendopoli di San Ferdinando, il ministro dell’Interno ha fatto il punto sul caso Siri facendo sapere di ritenere inopportune le dimissioni del suo sottosegretario.

“Se arriva la condanna per carità di Dio. Ma Raggi si è dimessa da indagata? Quanti esponenti Cinque Stelle sono stati indagati e sono rimasti a loro posto. Mi sembra che ci sia anche qualche candidato alle europee indagato e giustamente rimane candidato”.

ultimo aggiornamento: 18-04-2019

X