Caso Skripal, la May annuncia l’espulsione di ventitré diplomatici russi

Gran Bretagna e Russia ai ferri corti. Theresa May punta il dito contro Mosca per l’uso dell’agente nervino usato per avvelenare l’ex spia Skirpal.

Caso Skirpal. Non ha dubbi Theresa May, la Russia è colpevole. Questo il chiaro messaggio lanciato alla Camera dei Comuni, dove ha annunciato l’espulsione di ventitré diplomatici russi per il caso Skirpal, l’ex spia russa avvelenata a Salisbury assieme alla figlia con agente nervino. I diplomatici avranno una settimana per partire.

La May ha inoltre reso noto di aver revocato ogni visita del ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov in relazione al caso Skripal e ha annunciato che non vi saranno delegazioni ufficiali né rappresentanti della famiglia reale ai Mondiali di calcio di Russia 2018.

Caso Skripal, Regno Unito e Russia ai ferri corti

L’ambasciata russa a Londra ha risposto immediatamente ai duri attacchi della May definendo la sua come una decisione “del tutto inaccettabile, ingiustificata e miope“, e indicando la politica adottata dalla Gran Bretagna come la causa del deterioramento del rapporto con la Russia.

La premier britannica ha fatto sapere di essere intenzionata a prendere provvedimenti legislativi contro i patrimoni in Gran Bretagna di uomini d’affari e funzionari russi ritenuti sospetti e in qualche modo riconducibili al tentato avvelenamento di Skripal.

La Gran Bretagna adotterà inoltre misure restrittive e controlli sui voli privati, sugli ingressi e sui movimenti di queste persone.

Putin Russia
Putin

L’Unione Europea dalla parte della Gran Bretagna

L’uso sul suolo europeo di un agente nervino militare è scioccante in quanto minaccia i civili e mette in pericolo il pubblico” fanno sapere dalla Commissione Ue. “Stiamo seguendo la situazione da vicino, siamo al fianco della Gran Bretagna per ottenere giustizia, e siamo pronti ad offrire il nostro sostegno se richiesto“, ha aggiunto il portavoce.

L’attacco brutale con l’agente nervino sarà in agenda del vertice Ue della prossima settimana” fa sapere su Twitter il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, il quale ha poi espresso piena solidarietà” alla premier britannica Theresa May per l’accaduto.

ultimo aggiornamento: 15-03-2018

X