Da dove parte l’indagine che ha portato ad evidenziare irregolarità nell’esame di italiano di Luis Suarez, necessario per la cittadinanza.

Ha fatto dell’indagine sull’esame di italiano di Luis Suarez, esame utile al conseguimento della cittadinanza.

In base alle intercettazione emerge un quadro chiaro che sembra indicare una possibile (o probabile) truffa. Le conversazioni intercettate sono relative all’esame di italiano di Luis Suarez, necessario per completare il percorso per il conseguimento della cittadinanza italiana alla luce del fatto che l’attaccante del Barcellona ha la moglie di origini italiane.

Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

L’indagine sull’esame di italiano di Luis Suarez

La preparazione del calciatore, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, sarebbe stata quantomeno approssimativa. Suarez comprendeva con difficoltà la lingua italiana, che però parlava con evidente difficoltà. Per fargli superare l’esame gli organizzatori avrebbero preparato in maniera mirata il candidato. In che modo? Facendogli imparare a memoria le risposte alle domande che gli sarebbero state poste in sede di esame. Domande quindi preventivamente concordate. Con tanto di voto deciso a tavolino. Il calciatore avrebbe dovuto raggiungere il livello B1, necessario per avanzare la richiesta per la cittadinanza italiana.

Al momento la Juventus non è indagata. Il giocatore non rischia nulla, come specificato dagli inquirenti, ma perché? Perché reati di questo tipo (rivelazione del segreto d’ufficio e falsità ideologica di pubblici ufficiali in atti pubblici) vengono contestati esclusivamente ai pubblici ufficiali.

L’ipotesi degli inquirenti è che non ci siano state pressioni esterne. L’Università di Perugia quindi si sarebbe lasciata ammaliare e suggestionare dal nome e dal peso pubblico del candidato.

Resta da chiarire anche il motivo per cui Suarez, dopo l’esame, si sia allontanato passando da un’uscita secondaria. Si ipotizza che questo allontanamento repentino sia stato deciso per evitare le domande dei giornalisti. Domande che avrebbero potuto evidenziare le sue difficoltà con la lingua italiana.

Suarez
Luis Suarez

Il lavoro degli inquirenti

In realtà l’Università per Stranieri di Perugia è da tempo nel mirino degli uomini della Guardia di Finanza, che hanno iniziato a monitorare l’Ateneo dopo aver accertato ammanchi per tre milioni di euro circa nelle casse. Tre milioni che collegherebbero l’Ateneo ad un’Agenzia cinese che avrebbe dovuto versare le quote per l’iscrizione degli studenti.

Si tratterebbe di irregolarità commesse dalla gestione precedente a quella attuale.

Gli inquirenti inoltre vogliono capire come mai, a fronte di una riduzione del numero degli studenti, si sia proceduto con l’assunzione di sei professori titolari, che evidentemente rappresentano una spesa per l’Ateneo.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
barcellona cronaca Juventus Luis Suarez News primo piano

ultimo aggiornamento: 23-09-2020


Operazione anti ‘Ndrangheta a Reggio Emilia. Tra gli indagati anche percettori del reddito di cittadinanza

Giancarlo Siani, il giornalista ucciso dalla Camorra 35 anni fa. Mattarella, “Testimone del migliore giornalismo”