Cassa depositi e prestiti: cos’è e come funziona?

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Cassa depositi e prestiti, tutto quello che c’è da sapere: cos’è, ma sopratutto come funziona? Scopriamolo insieme in questa guida…

Cos’è e come funziona la cassa depositi e prestiti? Conosciuta anche con l’acronimo CDP, la cassa depositi e prestiti per molti è un centauro per via della sua natura metà pubblica e metà privata

Cassa depositi e prestiti

Essa ha la forma giuridica di una società per azioni detenute per l’80% dal Ministero del Tesoro e il restante da parte della Fondazioni Bancarie. Molti la definiscono una “banca che non è una banca” con una gestione separata di raccolta fondi che supera i 230 miliardi di euro. Si tratta di soldi investiti da parte dei cittadini in buoni fruttiferi o libretti garantiti dallo Stato. La CDP è sicuramente un’istituzione storica. Basti pensare che è nata nel 1850 a Torino con lo scopo di fare prestiti a medio termini agli enti locali per la creazione di nuove infrastrutture. Praticamente la cassa depositi e risparmi cosa fa: raccolti i risparmi dei cittadini attiva dei prestiti con le amministrazioni comunali per la ristrutturazione o creazione di nuove infrastrutture o l’abbellimento di aree già esistenti.

Gestione ordinaria

Oltre alla gestione separata, la CDP presenta anche una gestione ordinaria al cui interno ritroviamo i risparmi postali. In questo caso le operazioni e gli investimenti sono finanziati dalla presenza di risorse esterne derivanti da obbligazioni e risorse non garantite dallo Stato Italiano. La missione della gestione ordinaria della CDP è quella in investire in società di interesse nazionale che presentino un equilibrio economico e finanziario tale da poter far sperare in prospettive di guadagno e sviluppo. La CDP, sotto consiglio dei vertici, può quindi tranquillamente investire acquistando partecipazioni ed azioni di società. Non solo, essendo formalmente privata dal 2003, la CDP consente al governo di indirizzare i debiti dello stato nelle proprie casse in modo da farli uscire dal cosiddetto perimetro del debito pubblico.certificato_unicasim

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 21-08-2017

Guide News Mondo

Per favore attiva Java Script[ ? ]