Cassano attacca: "Leao? Si crede un fenomeno, giocatore normale"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Cassano attacca: “Leao? Si crede un fenomeno, giocatore normale”

Antonio Cassano

Le dure critiche di Antonio Cassano a Rafael Leao: confronti con le leggende del passato e dubbi sul suo valore di mercato.

Antonio Cassano, noto per le sue opinioni spesso controcorrente, ha recentemente espresso giudizi molto severi su Rafael Leao, attaccante del Milan, durante la sua partecipazione a Domenica Sportiva su Rai. Le sue parole riflettono un confronto generazionale e mettono in discussione il reale valore di giocatori moderni rispetto a quelli del passato.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Rafael Leao
Rafael Leao

Leao, un talento sopravvalutato?

Cassano non ha usato mezzi termini descrivendo Leao come un giocatore che “si crede un fenomeno” ma che “ai miei tempi non avrebbe giocato neanche in squadre che lottavano per il settimo posto“. Questa affermazione non solo mette in luce il suo scetticismo verso il livello attuale della Serie A ma anche una certa nostalgia per il calcio di una volta, ritenuto da molti più competitivo e tecnico.

Cassano paragona Leao a giocatori come Marcus Rashford e Phil Foden, sottolineando come, a differenza dell’attaccante del Milan, questi ultimi dimostrano costantemente le loro capacità non solo in attacco ma anche in fase difensiva nei rispettivi campionati. Il confronto estende la critica all’intero livello del campionato italiano, descritto come non più di alto livello.

La valutazione di mercato in questione

Cassano critica duramente la valutazione di mercato di Leao, ponendo interrogativi sulla sua valutazione economica che oscilla tra i 120 e i 140 milioni di euro. “Di cosa parliamo? Parliamo di un giocatore normale,” afferma Cassano, evidenziando come il calciatore abbia mostrato limiti significativi, tra cui un lungo periodo senza gol.

Le prestazioni intermittenti di Leao, accostate ai suoi ingenti richieste salariali, alimentano ulteriori dibattiti sulla sua consistenza e impatto nel calcio moderno. Cassano usa esempi storici come Kaká e Rui Costa per illustrare come, a suo parere, Leao non si avvicini nemmeno ai livelli di questi grandi del passato.

La risposta di Leao non si è fatta attendere: tramite un post su X, l’attaccante ha pubblicato il video delle dichiarazioni di Cassano accompagnato da emoticon raffiguranti pagliacci, evidenziando un evidente dissenso e forse un pizzico di ironia nei confronti delle critiche ricevute.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2024 18:57

Milan: può arrivare un big del Real Madrid

nl pixel