Verona, Cassano lascia: “Non sono stimolato a continuare”

L’attaccante barese ha deciso di lasciare l’Hellas: “Ma non lascio il calcio”, ha precisato Cassano. Il presidente Setti: “Non ce la fa di testa”.

chiudi

Caricamento Player...

Vado via, anzi no. Invece sì. Nuovo dietrofront di Antonio Cassano, che ha deciso (stavolta sul serio, almeno così pare) di lasciare Verona e l’Hellas. “Questo ragazzo non ce la fa di testa – ha dichiarato all’Ansa presidente scaligero Maurizio Setti – anche se fisicamente e atleticamente sta molto bene. Dal punto di vista professionale, non gli si può rimproverare nulla, ma evidentemente non riesce a rimanere sereno e lucido in un gruppo e vuole restare a casa. Ha degli up and down, parla e poi sta muto: peccato, perché stava facendo tutto per bene”.

Clamoroso: Cassano lascia l’Hellas Verona

Cassano, dunque, lascia il Verona, ma non ha intenzione di appendere gli scarpini al chiodo. La conferma arriva dallo stesso “Fantantonio”, che ha affidato il suo pensiero al profilo Twitter della moglie, Carolina Marcialis: “Non ho intenzione di lasciare il calcio, semplicemente non me la sento di continuare con l’Hellas Verona. Fisicamente sto benissimo come dimostrato nei 15 giorni di preparazione ma mentalmente non sono stimolato a continuare in questo club! Ringrazio di cuore il presidente Setti, il ds Fusco, Pecchia e la squadra per la disponibilità concessa”.