L’ultima di Cassano: prima annuncia il ritiro, poi ci ripensa

L’attaccante barese, che circa una settimana fa ha firmato con il Verona, ha deciso di proseguire la propria carriera dopo un ‘momento di debolezza’.

Prima il ritiro, poi il ripensamento. Antonio Cassano è fatto così, istintivo sul campo e fuori, prendere o lasciare. Questa mattina aveva comunicato allo staff del Verona, sua nuova squadra, di non voler più giocare a calcio. Poi, nel pomeriggio, una conferenza stampa per annunciare di non voler più ritirarsi. Queste le sue parole, riportate dalla Gazzetta dello Sport:È stato un momento di grande debolezza, quello di questa mattina: avevo fatto una riunione con Pecchia e gli altri per dire che volevo staccare. Ho avuto un grande momento di calo. Ma grazie alla tenacia di Fusco e Pecchia, grazie al presidente e grazie a mia moglie e ai miei figli, voglio continuare e vincere questa scommessa“.

Cassano: “Voglio fare una stagione pazzesca

Il talento di Bari Vecchia ha quindi chiarito il proprio punto di vista: “La gente mi ha dato la carica in questi giorni, sono venute tre o quattromila persone a vedermi. La decisione di pancia di smettere sarebbe stata una cazzata clamorosa, peggiore di quelle che ho fatto finora. Avevo nostalgia della mia famiglia, presidente e dirigenti li hanno fatti venire qui in ritiro, anche se non si potrebbe, e mi hanno fatto venire la forza di continuare. Mia moglie mi ha detto: ‘Non possiamo non vederti giocare, io e i bimbi’. E questa cosa mi darà una forza che non ho mai avuto in diciotto anni. Voglio vincere questa scommessa, e fare una stagione pazzesca“.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 18-07-2017

Mauro Abbate

X