Le elezioni comunali di Castelguidone hanno avuto dei risultati tragicomici: ha votato una sola persona, che ha lasciato scheda bianca.

Il piccolo paesino di Castelguidone (Chieti) ha riportato il dato più significativo di queste elezioni comunali, tenutesi ieri in moltissimi comuni italiani. Un solo cittadino ha deciso di andare al seggio per votare, rispetto ai 278 elettori del piccolo comune nel chietino. Ebbene, l’uomo ha deciso di lasciare scheda bianca. Un dato record – in negativo – per la democrazia italiana.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La vicenda

Sul sito del comune, si legge che “l’elezione è nulla per mancato raggiungimento del quorum dei votanti del 40%. Ma non ci si è andati nemmeno minimamente vicini: un solo cittadino ha espresso la propria preferenza, scegliendo di non votare per nessuno. Nel Comune, tra l’altro, vi era una sola lista. Parliamo della lista dell’Altra Italia – Destra italiana – Movimento per l’Italia Sociale – MDA. L’aspirante primo cittadino è Guglielmo De Santis, che purtroppo, pur non avendo alcun competitor, non è riuscito a racimolare nemmeno un singolo voto. I dati sono agghiaccianti: il turnout è dello 0,36%.

Elezioni Coronavirus
Elezioni

I motivi

Trovare una singola ragione sensata per questo avvenimento clamoroso è difficile. Mancato interesse nei confronti della politica in generale? Poca voglia di alzarsi e andare a votare di domenica? Non piaceva, ai cittadini del piccolo comune nel chietino, la figura di De Santis? Se ci fosse stata più competizione, forse, qualche altro voto sarebbe stato registrato. Difficile a dirsi. Fatto sta che, oltre a essere un avvenimento tragicomico, l’evento di ieri è una pagina triste della democrazia italiana.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 13-06-2022


“Referendum? Non ci sono sconfitti o vincitori”

Salvini: “A Palermo, furto di democrazia”