Un prete è morto a causa di un incendio doloso a Riposto, in provincia di Catania. Le fiamme sono diventate in una comunità di recupero per tossicodipendenti.

CATANIA – Un prete è morto a causa di un incendio divampato nella notte nella sede di una comunità di recupero per tossicodipendenti.

ORE 10.10 – Gli investigatori hanno individuato l’autore dell’omicidio, il quale è stato già fermato ed è sottoposto ad interrogatorio in Caserma. Secondo quanto si apprende si tratta di un ospite della struttura che avrebbe prima aggredito il prete a colpi di legno e successivamente appiccato il fuoco. non si esclude che la povera vittima fossa già deceduta in seguito alla violenta aggressione.

La ‘Tenda di San Camillo’ a Riposto

Il luogo del tragico evento è avvenuto a Riposto, nel Catanese, all’interno della ‘Tenda di San Camillo’, sulla statale 116.

Morto il prete Leonardo Grasso

Tra le fiamme è morto il responsabile della struttura, padre Leonardo Grasso, di 78 anni. Le fiamme sono divampate verso le 5 e si sono propagate nella struttura. All’interno della comunità di recupero c’erano sei ospiti, tutti rimasti illesi. Non è riuscito a fuggire, invece, l’anziano responsabile della struttura.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

https://www.youtube.com/watch?v=qxMh7a4M2ZE&ab_channel=GazzettinodiGiarre

Catania, si indaga

A fare intervenire i soccorsi è stata una telefonata fatta al 112 dall’interno della ‘Tenda San Camillo’. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno spento il rogo. Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Giarre e della Sezione investigazioni scientifiche (Sis) del comando provinciale dell’Arma di Catania. I militari ritengono che si tratti di incendio doloso.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Coronavirus, otto regioni cambiano colore. Brusaferro: “La curva si è appiattita”

Neve, riapre l’autostrada A7 in Liguria. Aspi, rimborsi ai viaggiatori