La polizia di Nantes ha fermato un volontario della cattedrale andata in fiamme. Al vaglio la sua posizione mentre continuano i rilievi.

NANTES – Un uomo è stato fermato dalla polizia francese in relazione al grave incendio di sabato 18 luglio ai danni della cattedrale della città della Bretagna.

Fermato un volontario

Si tratta di un volontario che il giorno prima del rogo era stato incaricato di chiudere a chiave la chiesa. Sono in corso verifiche degli inquirenti sulla sua posizione. La polizia scientifica continuerà oggi a fare rilievi. Lo rende noto il canale di notizie francese Bfm.

Nantes, incendio doloso

La Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta per “incendio doloso“, ha annunciato il procuratore Pierre Sennes, secondo il quale tre inneschi sono stati trovati in tre punti diversi all’interno della cattedrale: uno accanto al grande organo, gli altri due ai lati della navata.
I pompieri hanno fatto sapere che le fiamme sono state circoscritte, ma che il grande organo della cattedrale “sembra distrutto” mentre la piattaforma su cui poggia “sembra sul punto di crollare“, riferiscono i vigili del fuoco sul posto, secondo i quali però i danni “non sono comparabili a quelli provocati dall’incendio che colpì due anni fa Notre-Dame di Parigi“.

https://www.youtube.com/watch?v=8SAyyTt29as

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cattedrale francia incendio cattedrale Nantes Nantes

ultimo aggiornamento: 19-07-2020


19 luglio, la strage di via D’Amelio

Si risveglia dall’ictus e parla con accento straniero: il primo caso in Italia