Momento non semplice per la Apple. L’azienda americana sarebbe finita sotto accusa per aver dato delle informazioni scorrette sugli iPhone.

NEW YORK – La mancanza di correttezza nella sponsorizzazioni di alcuni iPhone potrebbe costare molto cara alla Apple. Come riportato dal sito del Corriere della Sera, l’azienda americana sarebbe finita sotto processo per informazioni false sui modelli X, XS e XS Max. Tra le notizie non veritiere dati agli acquirenti quella sulle dimensioni del primo cellulare. Nelle pubblicità di parla sempre di 5,8 pollici ma in realtà la misura vera è di 5,6875.

Si tratta solo di una di tante lacune che Apple ha avuto nel suo servizio di marketing che potrebbe costare una sanzione pecuniaria salata.

ID Apple bloccato
Fonte foto: pexels.com/photo/apple-background-blur-bright-413279/

Apple sotto giudizio: informazione non veritiere nella sponsorizzazioni dei prodotti

L’accusa – come si legge sul Corriere della Sera – è stata fatta per la non veridicità di alcuni dati e numeri che vengono dati durante la sponsorizzazione del prodotto. Oltre alla questione pollici, un’altra cosa che è stata notata dai consumatori è la risoluzione dello schermo che non è 2436 x 11125 pixel come indicato nella pubblicità.

Tra le tante cose che sono state fatte notare ai giudici anche la decisione da parte del marketing di cercare di nascondere il notch, cioè la tacca nella parte alta del display che contiene i sensori della fotocamera, che è andata ad ingannare i clienti.

Insomma una sponsorizzazione che non ha dato i suoi frutti, anzi rischia di costare molto cara alla Apple, ora a rischio di una multa pecuniaria molto cara. I giudici prenderanno una decisione nei prossimi giorni con l’azienda che molto probabilmente sarà chiamata ad una pubblicità molto più chiara. Non è il primo caso del genere, visto che nei mesi scorsi in Italia sia TIM che Wind sono state multata per un fatto molto simile.

fonte foto copertina pexels.com/photo/apple-background-blur-bright-413279/

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
apple esteri iphone tech

ultimo aggiornamento: 18-12-2018


Benvenuti nel futuro: le migliori invenzioni del 2018

Belgio, il premier Michel si dimette dopo 10 giorni