Cda Renault per la risposta all’offerta di Fca

Riunione del Cda di Renault per discutere della proposta di fusione da parte del Fca. Si astengono dal voto i rappresentanti di Nissan, dubbi da parte dei fondi francesi.

Cda Renault, si riflette sulla proposta di FIAT Chrysler. Il nuovo passo in avanti nella trattativa tra Fca Renault è rappresentato dal Consiglio di amministrazione del gruppo francese, riunitosi per discutere della proposta del gruppo italo-americano.

Cda Renault, si decide il futuro del gruppo: discussione sulla proposta di Fca

L’idea dichiarata, e formalizzata con una proposta, di FIAT Chrysler è quello di procedere con una fusione con il gruppo Renault procedendo con la creazione di una società comune che sarebbe gestita al 50% dai due gruppi.

Fca
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/FCA-Fiat-Chrysler-group

La trattativa tra Fca e Renault

Il vertice del gruppo francese dovrebbe dare il via libera alla seconda fase dei colloqui con Fca. Di fatto si tratterebbe di un consenso a una trattativa più approfondita che dovrebbe basarsi su una serie di condizioni posta da Renault e compagni. Condizioni che in parte si andrebbero a sommare a quelle poste dal governo francese dopo l’incontro tra il ministro delle Finanze e i vertici Fca.

Di fatto, nonostante il via libera da parte dei francesi, la maxi-operazione potrebbe concretizzarsi solo a distanza di mesi se non addirittura un anno. Tutto dipenderà dalla flessibilità e la disponibilità al dialogo dei players impegnati nella trattativa.

Gli ostacoli alla trattativa

Uno degli ostacoli è rappresentato dallo scetticismo dei rappresentanti del gruppo Nissan, che hanno deciso di astenersi dal voto temendo che la trattativa con Fca possa portare alla fine dell’alleanza commerciale tra la Renault e la casa nipponica.

Il secondo ostacolo è rappresentato dal fondo francese Ciam che ha apertamente criticato la proposta di fusione avanzata da Fca.

ultimo aggiornamento: 04-06-2019

X