Trump affonda il colpo: “Possibile una grande guerra contro la Corea del Nord

Donald Trump. A cento giorni dal suo insediamento come presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump tira le fila del suo operato, ammette di aver incontrato in questo periodo difficoltà inaspettate e continua a tenere il mondo con il fiato sospeso per la delicata questione decisamente conflittuale con la Corea del Nord.

Trump: “Difficile risolvere le cose attraverso la diplomazia

Intervistato dall’agenzia Reuters, il presidente statunitense ha ammesso la possibilità che si arrivi a un grande scontro con Pyongyang a causa del suo programma missilistico, visto come una minaccia da Washington: “Senz’altro, c’è la possibilità che si arrivi ad un grande, grande conflitto con la Corea del Nord. Ci piacerebbe risolvere le cose attraverso la diplomazia, ma è molto difficile“. A stupire è anche la proposta di far pagare alla Corea del Sud il sistema di difesa antimissile Thaad (Ho informato la Corea del Sud che sarebbe appropriato che pagassero per quel sistema. È fenomenale, abbatte i missili mentre sono in cielo) per il costo complessivo di circa un miliardo di dollari.

Resta ora da capire se quella di Trump è una strategia della paura o se davvero l’America sarebbe pronta e disposta a far scoppiare un conflitto potenzialmente distruttivo.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 28-04-2017


Paura a Londra, arrestato uomo armato vicino a Westminster: non ci sono feriti

Papa Francesco oggi in Egitto: “Condannare tutti i tentativi di odio”