I partiti della coalizione di centrodestra hanno sottoscritto il programma anche se non privo di spaccature.

Dalle pensioni alla flat tax, il centrodestra firma l’accordo ma il testo dei 15 punti è in bilico perché ci sono ancora molte divisioni interne. Il testo rimane abbastanza generico proprio per superare le spaccature interne e mettere d’accordo tutti. Il programma include la flat tax in modo abbastanza vago e non meglio delineata così come i decreti sicurezza. Inoltre, Lega e Forza Italia hanno insistito per tenere nel programma il ponte sullo Stretto, da anni una battaglia di Berlusconi. Una promessa che Meloni avrebbe eliminato volentieri.

La difesa dell’Italia è il primo punto principale, dettato dalla linea meloniana che ha ribadito anche la posizione di piena adesione all’Europa e all’Alleanza atlantica. Tutti convengono che comunque tutta la politica estera sarà “incentrata sulla tutela dell’interesse nazionale”. Il centrodestra ha anche corretto il titolo che inizialmente riprendeva l’agenda Draghi “Italia, domani” in “Per l’Italia”.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il programma: energia, ambiente, lavoro e immigrazione

Il partito di Giorgia Meloni ci ha tenuto a eliminare dal testo le promesse “da spese folli e idee fuori di testa”. Il programma del centrodestra si è mantenuto molto generico per evitare le divisioni come sulle pensioni che parla solo di innalzare le pensioni minime ma non specifica in che modo. Questo per evitare discordie dove ad esempio la Lega propone il superamento della legge Fornero con Quota 41 e Berlusconi parla di 1000 euro a tutti.

Fratelli d’Italia ha fatto da mediatore che ha messo tutti con i piedi per terra e ha evitato le grandi promesse da campagna elettorale dei suoi alleati. Anche sulla flat tax si abbandonano le idee al 15 o al 23% di Lega e FI. Per quanto riguarda gli impegni del Pnrr, il programma del centrodestra propone una revisione del piano in accordo con la Commissione Ue.

Tra gli altri punti il centrodestra aspira al presidenzialismo e al riconoscimento delle autonomie. Punta anche al federalismo fiscale e alla riforma sulla giustizia. Per il lavoro mirano al taglio del cuneo fiscale e aumento della spesa pubblica per l’infanzia e le giovani madri. Promozione del Made in Italy e autosufficienza energetica, educazione ambientale e rimboschimento oltre a rispettare gli impegni internazionali contro il cambiamento climatico.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 12-08-2022


Gelmini: “Unici a portare avanti l’agenda Draghi”

“Meloni tolga la fiamma dal simbolo”