Verso le elezioni, il centrodestra a un passo dalla maggioranza assoluta

Le elezioni del 4 marzo sono sempre più vicine e il centrodestra sale sempre di più nei sondaggi. La proiezione del professor Vassallo attribuisce già la maggioranza assoluta alla coalizione di Berlusconi.

ROMA – L’appuntamento alle elezioni politiche del 4 marzo è a meno due settimane. E quanto rilevano i sondaggi con le relative proiezioni dice che la coalizione di centrodestra si appresta a fare il pieno di seggi nella parte maggioritaria.

La proiezione per la Camera

Sulla base degli ultimi sondaggi, il professor Salvatore Vassallo, ordinario di Scienza Politica a Bologna, ha tradotto questo scenario in termini di seggi: il centrodestra arriverebbe a 312 deputati, a soli quattro scranni dalla maggioranza assoluta a Montecitorio. Non vengono considerati i 12 posti dall’Estero e il collegio della Valle d’Aosta. Nel dettaglio, emerge che la coalizione guidata da Silvio Berlusconi avrebbe 148 deputati dal proporzionale (69 Forza Italia e 58 Lega), 107 (sicuri) e 57 (vantaggio) dal maggioritario. Il Pd e il M5S otterrebbero pochi seggi nei collegi: in totale, 132 eletti per il movimento guidato da Renzi e 140 per i grillini.

La proiezione per il Senato

A Palazzo Madama la situazione si presenta ancora migliore per il centrodestra. La proiezione del professor Vassallo assegna alla coalizione composta da Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e NCI un totale di 162 senatori tra proporzionale e maggioritario. La maggioranza assoluta scatta a 158 eletti. Il M5S rischia la debacle nella parte dei collegi, assestandosi a 60 senatori. Il Pd e i suoi alleati non andrebbero oltre i 74 senatori.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 17-02-2018

Fabio Acri

X