Il Consiglio d’amministrazione, riunitosi a Casa Milan, ha deliberato le date delle assemblee. La cessione del club è sempre più vicina

Si è concluso il Consiglio d’amministrazione a Casa Milan (nella sede rossonera erano presenti anche i due amministratori delegati, Barbara Berlusconi e Adriano Galliani). Il Cda ha deliberato le date delle assemblee in programma il prossimo mese: la prima si svolgerà il 1 marzo, la seconda il 3, che è anche l’ultimo giorno utile per chiudere l’operazione.

Cessione Milan

In assemblea verranno ratificate le dimissioni dei vertici societari e si eleggeranno i nuovi componenti del Cda. Quindi si passerà al definitivo (e agognato) closing, che consegnerà il club di via Aldo Rossi ai cinesi di Sino-Europe Sports. Secondo quanto riportato da Premium Sport, la storica firma non dovrebbe avvenire nella sede rossonera. La location, dunque, è ancora da stabilire.

Cinesi Milan

Quel che è certo, è che il momento tanto atteso dal popolo rossonero sta per arrivare. Tra venti giorni (poco più), il Milan cambierà proprietà dopo trent’anni forse irripetibili. Al momento del closing, SES verserà altri 320 milioni nelle casse di Fininvest, dopo i 200 già sborsati con le precedenti caparre. Non solo: a questa cifra vanno aggiunti anche i 220 milioni di debiti che la cordata asiatica si accollerà e i 350 milioni (in tre anni) previsti per il mercato.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Montella: “Che emozione la vittoria di Bologna. Orgoglioso dei ragazzi”

Bologna-Milan, l’MVP è Deulofeu