Mercoledì di Champions League per Juventus e Atalanta: dopo la sconfitta del Milan di ieri e il pareggio dell’Inter, l’Italia torna in campo europeo. Ma non solo: sfide decisive per Barcellona e Manchester United

Nuovo appuntamento con la UEFA Champions League 2021/22! Dopo le sfide del martedì, con la sconfitta del Milan in casa con l’Atletico Madrid e il pareggio dell’Inter in Ucraina , le italiane tornano in campo! La Juventus batte in casa il Chelsea campione d’Europa di Romelu Lukaku e Jorginho: alle 18.45 invece apre il programma l’Atalanta contro lo Young Boys battuto 1-0 con Pessina. CR7 torna all’Old Trafford nel remake della finale di Europa League tra Manchester United e Villarreal e decide la sfida nel finale. Infine altro flop per il Barcellona in Portogallo dopo il 3-0 in casa subito contro il Bayern Monaco che ottiene un’altra vittoria clamorosa contro la Dinamo Kiev.

Champions League 2021/22, i risultati del 29 settembre:

GIRONE E

ORE 21

Bayern Monaco-Dinamo Kiev 5-0

Benfica-Barcellona 3-0

GIRONE F

ORE 18.45

Atalanta-Young Boys 1-0

ORE 21.00

Manchester United-Villarreal 1-1

GIRONE G

ORE 21.00

Wolfsburg-Siviglia 1-1

RedBull Salisburgo-Lille 2-1

GIRONE H

ORE 18.45

Zenit-Malmo 4-0

ORE 21.00

Juventus-Chelsea 1-0

Gruppo E

Bayern Monaco-Dinamo Kiev 5-0: manita dei bavaresi

Dominio bavarese che dopo il 3-0 contro il Barcellona al Camp Nou, si ripete e surclassa anche gli ucraini con una manita grazie alla doppietta di Lewandwoski e le reti che chiudono la gara dei tedeschi Gnabry e Sané oltre all’ex Psg Choupo Moting per un’altra vittoria in Champions League.

12′ rig. e 27′ Lewandowski, 68′ Gnabry, 74′ Sané, 87′ Choupo-Moting
 

BAYERN (4-2-3-1): Neuer; Sule, Upamecano, Hernandez, Davies (69′ Pavard); Kimmich, Goretzka (80′ Sabitzer); Gnabry (69′ Musiala), Muller, Sane (80′ Sarr); Lewandowski (79′ Choupo-Moting). All. Flick

DINAMO KIEV (4-3-3): Bushchan; Tyrnchyk (46′ Kedziora), Zabarnyi, Shabanov, Mykolenko; Shaparenko (46′ Shepelev), Sydorchuk, Andriyevskiy; Tsygankov (70′ Karavaev), Garmash (70′ Supriaga), De Pena. All. Lucescu

Benfica-Barcellona 3-0: notte fonda per i blaugrana in Champions League

Tre a zero. Un altro. Dopo la sconfitta in casa contro il Bayern Monaco in Champions League, il Barcellona subisce un’altra dolorosa disfatta in Portogallo perdendo per 3-0 al da Luz contro il Benfica. Protagonisti con due reti Nunez e poi Rafa Silva per suggellare il match grazie anche gli errori clamorosi di Luuk de Jong. E adesso Ronald Koeman rischia…

2′ e 78′ rig. Nunez, 69′ Rafa Silva
 

BENFICA (4-3-3): Vlachodimos; Otamendi, Vertonghen, Grimaldo (75′ Almeida), Verissimo; Lazaro (45′ Gilberto), Weigl, Joao Mario; Rafa Silva (86′ Pizzi), Yaremchuk (76′ Taarabt), Nunez (86′ Ramos). All. Jorge Jesus

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; E. Garcia, Pique (33′ Gavira), Araujo, Dest; Pedri (68′ Coutinho), Busquets (68′ N. Gonzalez), de Jong; S. Roberto, L. de Jong (68′ Ansu Fati), Memphis. All. Koeman

Ammoniti: Pique, Otamendi, Garcia, Silva, Grimaldo, Weigl, Dest, N. Gonzalez

Gruppo F

Manchester United-Villarreal 2-1: vittoria nel remake di Europa League

Cristiano Ronaldo show all’Old Trafford! Vittoria clamorosa del Manchester United che si prende la rivincita dopo la sconfitta in Europa League e vince contro il Villarreal trovando la prima vittoria al ritorno a Manchester. Nel giorno del record di presenze nella massima competizione europea, CR7 decide la gara contro gli spagnoli al 95′ dopo il pareggio di Telles al 60′. Il match era stato sbloccato da Paco Alcacer: i Red Devils volano a 3 punti come lo Young Boys, entrambe dietro l’Atalana a 4.

53′ Alcacer (V), 60′ A. Telles (M), 95′ Cristiano Ronaldo (M)

MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): De Gea; Dalot, Varane, Lindelof, Alex Telles; McTominay, Pogba (75′ Cavani); Greenwood, Bruno Fernandes, Sancho (75′ Matic); Cristiano Ronaldo. All. Solskjaer

VILLARREAL (4-3-3): Rulli; Foyth, Albiol (73′ Mandi), Pau Torres, Moreno (73′ Pena); Dani Parejo, Capoue, Trigueros (61′ Estupinan); Yeremi Pino (73′ Moi Gomez), Paco Alcacer (58′ Dia), Danjuma. All. Unai Emery

Ammoniti: Moreno, Pino, Greenwood, Albiol, Telles

Girone F

Atalanta-Young Boys 1-0: arriva la prima vittoria per Gasperini in Champions League

La Dea batte lo Young Boys! L’Atalanta soffre la difesa con ordine degli svizzeri, ma nella ripresa basta il gol di Pessina per trovare la prima vittoria in questa Champions dopo il 2-2 contro il Villarreal. I tifosi nerazzurri accolgono in campo Muriel dopo oltre un mese di assenza: il colombiano sfiora anche il gol nel finale.

dal 68’ Pessina

ATALANTA (3-4-2-1): Musso; Toloi, Demiral, Djimsiti; Zappacosta (90′ Pezzella), De Roon, Freuler (90′ Koopmeiners), Gosens (11′ Maehle); Malinovskiy (75′ Muriel), Pessina (75′ Pasalic); Zapata. All. Gasperini

YOUNG BOYS (4-3-2-1): Von Ballmoos; Hefti (83′ Maceiras), Camara, Lauper, Garcia; Aebischer (83′ Spielmann), Martins, Sierro (69′ Mambimbi); Elia (66′ Rieder), Ngamaleu; Siebatcheu (66′ Kanga). All. Wagner

Gruppo G

Salisburgo-Lille 2-1: equilibrio in Austria nel match vinto dai padroni di casa

Dopo i tre rigori di Siviglia il Red Bull Salisburgo tira altri due tiri dal dischetto segnando la doppietta con Adeyemi grazie ai falli di Botman e Yilmaz, autore di una perla su punizione per riaprire il match. Austriaci primi nel girone con 4 punti dopo stasera.

35′ e 53′ rig. Adeyemi (S), 62′ Yilmaz (L)
 

SALISBURGO (4-3-1-2): Kohn; Kristensen, Onguene, Wober, Ulmer; Seiwald, Camara, Sucic (71′ Capaldo); Aaronson; Okafor (62′ Sesko), Adeyemi (75′ Adamu). All. Jaissle

LILLE (4-4-2): Grbic; Djalo, Fonte, Botman, Gudmindsson; David, Andre, Xeka (60′ Onana), Gomes (60′ Ikone); Weah (60′ Bamba), Yilmaz. All. Gourvenech

Ammoniti: Botman, Xeka, Yilmaz, Adeyemi, Fonte

Wolfsburg-Siviglia 1-1: spettacolo in Germania tra van Bommel e Lopetegui

Beffa per i tedeschi raggiunti nel finale dal Siviglia dopo il vantaggio di Steffen nella ripresa. Ma sono gli spagnoli alla fine a riaprire il match grazie al rigore di Rakitic dopo il fallo subito da Lamela: nel finale, El Papu Gomez prende il palo a Casteels battuto.

48′ Steffen (W), 87′ rig. Rakitic (S)

WOLFSBURG (4-2-3-1): Casteels; Mbabu (62′ Nmecha), Lacroix, Bornauw, Roussillon; Arnold, Guilavogui; Steffen (74′ Waldschmidt), Lukebakio, Baku; Weghorst. All. van Bommel

SIVIGLIA (4-3-3): Bounou; Jesús Navas, Diego Carlos, Koundé, Acuña (46′ Rekik); Fernando, Jordán (70′ Romero), Gomez; Suso (53′ Lamela), Ocampos (74′ El Haddadi), Rafa Mir (53′ Rakitic). All. Lopetegui

Ammoniti: Lacroix, Steffen, Suso, Mir, Mbabu, Guilavogui

Girone H

Juventus-Chelsea 1-0: grande vittoria dei bianconeri all’Allianz Stadium

La Juventus vince 1-0 contro il Chelsea! Vittoria dei bianconeri che fanno l’impresa contro i campioni d’Europa grazie a una partita all’italiana ricca di caparbietà e coraggio. Decide la rete di Federico Chiesa che ha sbloccato il match con un fulmine a inizio ripresa dopo il palo del primo tempo: Juventus a punteggio pieno dopo la vittoria contro il Malmoe. Il Chelsea viene fermato dalla difesa e la prova stoica dei bianconeri che hanno fermato ancora Romelu Lukaku.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur (Dal 84′ Chiellini), Locatelli, Rabiot (Dal 77′ McKennie); Cuadrado, Bernardeschi (Dal 65′ Kulusevski), Chiesa (Dal 77′ Kean). All. Allegri

CHELSEA (3-4-2-1): Mendy; Christensen (Dal 75′ Barkley), Thiago Silva, Rudiger; Azpilicueta (Dal 62′ Loftus-Cheek), Jorginho (Dal 62′ Chalobah), Kovacic, Alonso (Dal 46′ Chilwell); Ziyech (Dal 62′ Hudon-Odoi), Havertz; Lukaku. All. Tuchel

Arbitro: Manzano (SPA)

Gol: 46′ Chiesa (J)

Assist: Bernardeschi

Ammoniti: Alonso, Ziyech, Rudiger, Cuadrado

Zenit Pietroburgo-Malmo 4-0: vittoria fondamentale nel girone della Juventus in Champions League

I russi surclassano il Malmo con un perentorio 4-0. Sblocca in avvio Claudinho, poi il Malmo capitola a inizio ripresa. Prima il gol di Kuzyaev a cui segue l’espulsione di Ahmedhodzic. Nel finale chiudono il conto Sutormin e Wendel. Zenit a quota 3 punti, gli stessi di Juve e Chelsea impegnate questa sera.

9′ Claudinho, 49′ Kuzyaev, 80′ Sutormin 94′ Wendel
 

ZENIT SAN PIETROBURGO (3-4-3): Kritsyuk; Barrios, Chistiakov, Rakits’kyy; Sutormin (84′ Kravtsov), Kuzayev (75′ Azmoun), Wendel, Douglas Santos (84′ Krugovoy); Malcom, Dzyuba (84′ Mostovoy), Claudinho (75′ Yerokhin). All. Semak

MALMO (4-4-2): Dahlin; Larsson, Ahmedhodzic, Nielsen, Brorsson (87′ Eile); Berget, Innocent (62′ Pena), Christiansen, Rakip (55′ Olsson); Birmancevic (87′ Nalic), Colak (62′ Aboubakari). All. Tomasson

ultimo aggiornamento: 29-09-2021


Napoli-Spartak Mosca, Spalletti: “In Russia non prendono sottogamba le competizioni”

Bilancio Inter: rosso di 245,6 milioni per i nerazzurri dopo l’effetto Covid