I risultati della serata di Champions Leauge delle italiane, Juventus e Roma, impegnate contro due big di Spagna.

Un punto ciascuno, zero reti e soddisfazione generale. Questo il riassunto della sfida dello Stadium tra Juventus e Barcellona, terminata senza vincitori né vinti, con poche emozioni e con un piccolo passettino che accontenta entrambe le contendenti. Discorso differente per la Roma, uscita sconfitta contro l’Atletico in una gara tosta, vera, con motivazioni altissime. Un risultato che tuttavia non fa molto male, in virtù di un cammino che fino a stasera era stato impeccabile da parte degli uomini di Di Francesco. Questo il sunto della serata dolceamara delle italiane in Champions League. Dopo la vittoria rotonda del Napoli ieri, le nostre compagini compiono un mezzo passo falso. Eppure, al contrario di quanto potrebbe capitare ai partenopei, Juve e Roma sono ancora più vicine all’obiettivo ottavi: e in fin dei conti è questa l’unica cosa che importa.

Juventus-Barcellona 0-0

Gara priva di reali emozioni quella dell’Allianz Stadium tra Juventus e Barcellona. Forse memore della clamorosa sconfitta della scorsa stagione, il team blaugrana si presenta con un atteggiamento meno spavaldo, con Messi in panchina, cercando di ottenere quantomeno il minimo risultato, quel pareggio che decreterebbe la qualificazione aritmetica al primo posto nel girone. Così, nonostante un palo su punizione di Rakitic, il Barça non pare mai voler premere troppo sull’acceleratore alla ricerca della vittoria. Discorso differente per la Juventus che ci prova, senza però riuscire a impensierire realmente ter Stegen. La contemporanea vittoria dello Sporting sull’Olympiacos costringe gli uomini di Allegri a rinviare la qualificazione all’ultimo turno, quando andranno ad affrontare i greci ad Atene. La notizia migliore per i bianconeri è che il Barcellona difficilmente farà regali ai lusitani al Camp Nou. Una consolazione piuttosto magra, ma il momento della Juve richiede pazienza e concretezza.

Atletico Madrid-Roma 2-0

Emozioni e nervi tesi nella sfida tra gli uomini di Simeone e quelli di Di Francesco. Alla Roma serve un punto per qualificarsi, all’Atletico la vittoria per poter sperare di giocarsi gli ottavi allo Stamford Bridge nell’ultimo turno. Dopo un primo tempo piuttosto bloccato, la gara si vivacizza nella ripresa. Rischia il crollo l’Atletico sul palo clamoroso di Nainggolan. Un episodio un po’ casuale che sveglia l’ardore dei Colchoneros: di lì a qualche minuto la squadra di casa trova il vantaggio con una splendida rovesciata di Griezmann. La Roma subisce il colpo, si getta alla ricerca disperata del pari senza però trovare la via della rete. Nel finale Bruno Peres lascia i suoi in dieci, e nemmeno due minuti dopo l’Atletico ne approfitta per chiudere i conti con Gameiro. Per Simeone e i suoi c’è dunque ancora speranza. La Roma può invece leccarsi le ferite guardando però al futuro con ottimismo. L’unico ostacolo rimasto tra i giallorossi e gli ottavi è la sfida interna con il Qarabag: missione tutt’altro che impossibile.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
calcio champions league Juventus primo piano roma

ultimo aggiornamento: 22-11-2017


Milan, e se non tornasse solo Kakà?

Roma, Di Francesco: “Dovevamo essere più precisi. Dzeko? Ritroverà il gol”