Champions League, i risultati di martedì 1 dicembre 2020. L’Inter vince e spera. L’Atalanta pareggia con il Midtjylland.

ROMA – Champions League, i risultati di martedì 1 dicembre. L’Inter vince in casa del Borussia Monchengladbach e rientra in corsa prepotentemente per la qualificazione. Pari tra Atalanta e Midtjylland.

Champions League, i risultati di martedì 1 dicembre

Di seguito i risultati delle italiane di martedì 1 dicembre 2020, sfide valide per la quinta giornata di Champions League (I risultati e le classifiche)

Atalanta-Midtjylland 1-1
Borussia Monchengladbach-Inter 2-3

Champions League
Champions League

Champions League, Borussia Monchengladbach-Inter LIVE

Borussia Monchengladbach-Inter 2-3

Marcatori: 16′ Darmian (I), 45’+1 Plea (B), 65′ Lukaku R. (I), 72′ Lukaku R. (I), 75′ Plea (B)

Borussia Monchengladbach (4-2-3-1): Sommer; Lainer, Ginter, Jantschke (46′ Zakaria), Wendt (79′ Wolf); Neuhaus, Kramer; Lazaro, Stindl (70′ Embolo), Thuram; Plea. All. Rose

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Darmian (61′ Hakimi), Barella, Brozovic, Gagliardini, Young (87′ Perisic); Lukaku R., Lautaro Martinez (72′ Sanchez A.). All. Conte

Arbitro: Sig. Danny Makkiele (Olanda)

Note: Ammoniti: Stindl, Lainer, Rose, Plea (B); Lautaro Martinez, de Vrij, Barella, Young, Lukaku R., Conte, Gagliardini, Bastoni (I). Angoli: 3-5 per l’Inter. Recupero: 1′ p.t.; 6′ s.t.

Gara divertente in Germania. Doppia chance per Lautaro nei primi minuti, ma i tedeschi si salvano in qualche modo. Il vantaggio meritato dei nerazzurri arriva al 18′. Lukaku-Gagliardini-Darmian, il terzino sblocca il risultato. Ancora ospiti con Barella, palla di poco fuori. Sempre Inter pericolosa con Lautaro, Sommer risponde presente. Nel finale di tempo si ‘risveglia’ la squadra di casa. Lainer, Stindl e Thuram creano le prime chance per la squadra di casa. Pareggio che arriva in pieno recupero. Stindl serve Plea e palla in rete.

Nella ripresa parte il Borussia, ma è l’Inter a creare la prima vera chance. Conclusione di Lukaku, palla sul palo. Al 66′ nerazzurri avanti. Gagliardini recupera il pallone a centrocampo. Brozovic serve in profondità Lukaku che batte Sommer con un diagonale. In contropiede i nerazzurri chiudono i giochi. Hakimi trova Lukaku. Il belga davanti a Sommer non sbaglia. Ritorna in partita il Borussia. Sanchez sbaglia in uscita, verticalizzazione per Plea che batte Handanovic. Subito dopo l’Inter ha palla del poker. Young da due passi non riesce a trovare il gol. L’ultima emozione del match è il gol annullato per fuorigioco di Embolo a Plea. Un successo che consente ai nerazzurri di restare in corsa per la qualificazione.

Champions League, Atalanta-Midtjylland LIVE

Atalanta-Midtjylland 1-1

Marcatori: 14′ Scholz (M), 79′ Romeo (A)

Atalanta (3-5-2): Sportiello; Palomino (68′ Toloi), Romero, Djimsiti; Hateboer, Pessina, Freuler (68′ de Roon), Gosens (86′ Ruggeri); Gomez A. (46′ Ilicic); Muriel (69′ Diallo), Zapata D. All. Gasperini

Midtjylland (4-2-3-1): Hansen; Cools, Scholz, Hoegh, Paulinho; Madsen, Onyeka; Isaksen (82′ Dreyer), Kraev, Mabil (66′ Vibe); Kaba (81′ Madsen). All. Priske

Arbitro: Sig. Tasos Sidiropoulos (Grecia)

Note: Ammoniti: Djimsiti, Romero (A); Kaba, Paulinho (M). Angoli: 4-2 per l’Atalanta. Recupero: 0′ p.t.; 5′ s.t.

Parte bene l’Atalanta che crea subito due occasioni con Hateboer e Zapata. A sorpresa, però, gli ospiti passano in vantaggio. Sponda di Kaba per Scholz: palla in rete. La reazione della squadra di casa arriva con Pessina, mira imprecisa.

Nella ripresa l’Atalanta si spinge in avanti, ma non crea particolari pericoli fino al pareggio di Romero. Cross di Hateboer e colpo di testa preciso dell’ex Genoa. Non succede più nulla fino al triplice fischio. Con questo punto la Dea si presenta alla sfida contro l’Ajax con due risultati su tre a disposizione.

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona

TAG:
calcio calcio news champions league Inter sport

ultimo aggiornamento: 02-12-2020


Qual. Euro 2022, le azzurre di Milena Bertolini pareggiano contro la Danimarca

Il giallo sul patrimonio di Maradona