Che cos’è lo spread Btp Bund?

Quante volte in televisione avete sentito parlare dello spread, tra Btp e Bund, ma non avete capito di cosa si tratta? Qui ve lo spieghiamo

Negli ultimi anni, con la sempre più centralità dei mercati finanziari, sono entrati nel vocabolario comune e quotidiano alcuni termini, tra cui lo spread Btp Bund. Questo spread è stato e rimane tuttora lo spauracchio degli italiani, ma che cosa è in realtà è una cosa che conoscono in pochi.

COME SI CALCOLA IL RENDIMENTO?

Partiamo dal principio: sia i Btp sia i Bund sono dei titoli di Stato a tasso fisso emessi dallo Stato italiano, il primo, e dallo Stato tedesco, il secondo. Lo spread altro non è che la differenza tra il tasso di rendimento di un Btp e di un Bund su una scadenza decennale. Per calcolare questo rendimento va fatto un calcolo molto semplice, ovvero sommare, alla differenza tra il valore del rimborso e il prezzo di acquisto, il tasso d’interesse. Questo risultato andrà diviso per il prezzo di acquisto.

COSA ESPRIME LO SPREAD?

Essendo il Bund un titolo di Stato con poco rischio, visto che chi lo emette ha un’economia molto solida, il suo rendimento sarà inferiore a quello dei “nostri” Btp ed è, quindi, facile capire che nei mercati finanziari questa differenza esprima il rischio che esiste nell’acquistare i titoli di Stato italiani.

POTREBBE SIGNIFICARE CHE L’ITALIA RISCHIA IL FALLIMENTO?

Quindi uno spread molto ampio significa che il mercato ha più paura e richiede dei rendimenti più alti per investire sui Btp. Ma questo rischio è solo percepito e non reale. Ovviamente nel momento in cui lo spread aumenta significa che stanno aumentando i dubbi sull’affidabilità economica dell’Italia, mentre quando diminuisce l’Italia guadagna credibilità finanziaria.
certificato_unicasim

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 21-12-2016

Massimiliano Monti

X