Non c’è pace per il Chelsea: mercato bloccato per due sessioni

Chelsea, mercato in entrata bloccato per due sessioni. La FIFA condanna il club londinese per irregolarità nella registrazione e nel trasferimento di giocatori minorenni.

Prosegue il periodo decisamente negativo per il Chelsea che, nel momento di maggiore difficoltà dall’inizio della gestione Sarri, viene sanzionato anche dalla commissione disciplinare della FIFA per violazioni sul trasferimento e sulla registrazione di calciatori minorenni.

Chelsea, mercato bloccato per due sessioni: la decisione della FIFA

Il Chelsea, alla luce della condanna ricevuta, non potrà fare mercato per le prossime due sessioni. La restrizione non sarà valida per la squadra femminile. La dirigenza londinese, quindi, in occasione delle prossime finestre di mercato, potrà portare a termine solo operazioni in uscita.

Il club di Roman Abramovich dovrà inoltre pagare una multa di 510.000 franchi svizzeri.

Il blocco del mercato interessa da vicino anche le squadre italiane, con i Blues in affari con Milan e Juventus per quanto riguarda il cartellino di Gonzalo Higuain. Sempre con i rossoneri i Blues hanno una trattativa aperta per Bakayoko, che, se venisse alla fine confermato il blocco anche in seguito a un eventuale ricorso, difficilmente i londinesi farebbero partire.

Il club londinese ha novanta giorni di tempo per presentare ricorso

Il club londinese ha novanta giorni di tempo per fare ricorso contro la sentenza. Non è chiaro se i londinesi vogliano procedere con il ricorso o accettare la sentenza comminata dalla FIFA. In occasione dei sorteggi degli Ottavi di finale di Europa League i Blues hanno preferito non commentare la notizia concentrandosi sulla competizione, unica ancora di salvezza per Maurizio Sarri, arrivato a Londra con altri obiettivi e accompagnato da ben altre ambizioni.

ultimo aggiornamento: 22-02-2019

X