Chi è carlo Acutis, il beato diventato un punto di riferimento per i giovani: la sua attività sulla rete, la morte, il miracolo e la beatificazione.

La Chiesa accoglie tra i Beati Carlo Acutis, il giovane morto a 15 anni proclamato beato nella giornata del 10 ottobre 2020. Si tratta di una figura in grado di smuovere gli animi e le coscienze dei più giovani, al punto che in molti lo considerano come il Patrono di internet.

Vaticano
Vaticano

Chi è Carlo Acutis: la storia

Carlo nasce il 3 maggio del 1991 a Londra, dove il padre, manager di una banca, si trovava per motivi di lavoro. Ancora piccolo si trasferisce in Lombardia, a Milano, dove cresce e studia.

Appassionato di informatica, Carlo Acutis diventa noto come divulgatore della religione. Usava la rete e i social per parlare della sua fede, per parlare della religione e del suo rapporto con Dio. Da amatore della rete diventa un vero esperto di programmazione, studiando da autodidatta e confezionando prodotti sempre più pregevoli anche dal punto di vista qualitativo. Di fatto era riuscito a creare sul web uno spazio per la religione a portata di adolescente.

Carlo muore a Monza il 12 ottobre 2006, a soli 15 anni, a causa di una leucemia fulminante. Una tragedia improvvisa. Per sua richiesta Carlo Acutis è sepolto ad Assisi, la città di San Francesco.

Il miracolo di Carlo Acutis

La storia del giovane ha avuto un considerevole impatto mediatico e ha lasciato il segno anche nella Chiesa, al punto che già a pochi mesi dalla scomparsa si parla della possibile beatificazione del ragazzo. Ma per la beatificazione servono due requisiti. Il soggetto deve essere un martire o deeve aver compiuto un miracolo e deve essere morto almeno da cinque anni.

La svolta arriva nell’ottobre del 2013. A Campo Grande, Brasile, un bambino di 3 anni con una grave malformazione congenita la pancreas necessita di un intervento chirurgico. Si tratta di un intervento difficile e soprattutto rischioso per il piccolo. Ma si tratta dell’unica via a disposizione. Stando alla ricostruzione, un sacerdote ha pregato per il bimbo di fronte a una reliquia di Carlo Acutis. Il bambino sarebbe guarito senza dover ricorrere all’intervento. I fedeli gridano al miracolo, la Congregazione delle cause dei santi conferma. Ci sono le condizioni per la beatificazione.

La beatificazione

La cerimonia di beatificazione si tiene ad Assisi il 10 ottobre 2020. “Ha saputo utilizzare le nuove tecniche di comunicazione per trasmettere il Vangelo, valori e bellezza“, aveva dichiarato Papa Francesco parlando del giovane.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
carlo acutis cronaca papa francesco

ultimo aggiornamento: 09-10-2020


L’ultima testimonianza pubblica di Liliana Segre: “Sono stata clandestina e so cosa vuol dire essere respinti”

Arrestato per corruzione il sindaco di Eboli