Chi è Casey Stoner, il due volte campione di MotoGP. Il primo titolo conquistato con la Ducati.

ROMA – Casey Stoner è uno dei piloti più forti di sempre. Una carriera importante per l’australiano che, durante la sua avventura professionistica, ha conquistato due titoli iridati. Il primo proprio con la Ducati.

Chi è Casey Stoner, la carriera del pilota australiano

Nato a Southport il 16 ottobre 1985 (Bilancia), Casey Stoner ha iniziato la sua carriera nei dirt e Short Track in Australia. Lo sbarco in Europa nel 2000, con l’Aprilia che ha scommesso su di lui per il Motomondiale. Nelle categorie inferiori il pilota non ha ottenuto particolari successi fino al 2005 quando ha terminato il suo Mondiale in seconda posizione nella classe 250.

L’anno successivo l’arrivo in MotoGP. Una stagione con la Honda prima di passare alla Ducati. Esperienza subito fortunata con il primo anno che è stato concluso con la conquista del titolo iridato. Si è trattato di un risultato importante, visto che ha dovuto aspettare cinque stagioni per poter vincere un Mondiale. Il ritiro è avvenuto nel 2012. Una decisione abbastanza sofferta, ma alcuni problemi fisici lo hanno portato a prendere questa decisione.

MotoGP
MotoGP

Casey Stoner malattia

Mesi non semplici per l’ex Ducati. Il pilota australiano nel dicembre 2019 ha annunciato di soffrire della sindrome da affaticamento cronico. Una patologia che lo ha portato a rivedere il proprio stile di vita.

La moglie e i figli di Casey Stoner

Al fianco del pilota australiano da diversi anni c’è la moglie Adriana. Un punto di riferimento importante per Stoner, anche in questo periodo non semplice della sua vita.

La coppia ha anche due figlie: Caleya Maria e Alessandra Maria. Una famiglia molto unita e attiva sui social, con il profilo Instagram di Casey che è seguito da oltre 390mila persone. Un numero destinato ad aumentare nelle prossime settimane.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
casey stoner MotoGP people

ultimo aggiornamento: 16-10-2020


Chi è Antonino Spirlì, il leghista che guiderà la Calabria fino a nuove elezioni

Chi è Manolo Portanova, figlio d’arte e talento della Juventus