Giornalista, opinionista e saggista, Eric Zemmour esordisce a tutti gli effetti nel mondo della politica dopo aver ufficializzato la sua candidatura alle presidenziali del 2022 in Francia.

Eric Zemmour è il volto nuovo della politica francese, venuto alla ribalta alla fine del 2021, dopo che ha ufficializzato la sua candidatura alle elezioni presidenziali.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Chi è Eric Zemmour

Nato il 31 agosto 1958 a Montreuil, nel 1979 consegue la laurea presso l’Institut d’études politiques di Parigi. Nella seconda metà degli anni ’80 inizia a lavorare come giornalista, poi dal 1996 inizia a lavorare come giornalista a Le Figaro. Si occupa di politica, coerentemente con i suoi studi, e abbraccia la posizione del suo giornale, storicamente conservatore.

Non solo la carta stampata. Zemmour è un noto opinionista che ha ampio spazio in radio e in televisione. Nel corso degli anni ha dovuto fare i conti anche con le critiche che lo hanno travolto per alcune sue affermazioni quantomeno controverse. E le sue posizioni gli hanno anche chiuso le porte di diversi media.

Da saggista ha fatto clamore per la sua opera sulla presunta femminilizzazione della società, tema spinoso affrontato nel 2006 nel libro le premier sexe.

La candidatura alle presidenziali nel 2022

Dal mese di settembre del 2021, il nome di Zemmour è circolato con una certa insistenza in vista delle elezioni presidenziali del 2022. Il diretto interessato ha tenuto le carte nascoste fino alla fine del mese di novembre, quando ha ufficializzato la sua candidatura.

Parigi
Parigi

Il primo intervento dopo la candidatura

Se vinco queste elezioni, non sarà un’altra alternanza, ma l’inizio della riconquista del Paese più bello del mondo“, ha dichiarato Zemmour nel primo comizio dopo l’ufficializzazione della sua candidatura alle presidenziali del 2022. “Mi accusano di essere fascista, razzista, misogino: sono l’unico che difende le libertà”, ha aggiunto.

Il partito di Zemmour

Il 5 dicembre 2021, quindi pochi giorni dopo aver ufficializzato la sua candidatura alle presidenziali del 2022, Zemmour ha fondato il partito Reconquête

L’orientamento politico di Eric Zemmour

Per quanto riguarda il suo orientamento politico, Zemmour si definisce gollista-bonapartista. Buona parte dei media francesi lo indica semplicemente come uno dei principali esponenti dell’estrema destra.

Dal punto di vista dei contenuti, ultra-conservatore. Zemmour è contrario all’immigrazione e osteggia il multiculturalismo.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 06-12-2021


Musica in lutto, è morto Toni Santagata

Proroga dello stato di emergenza, la decisione di Draghi