Irma ‘Butterfly’ Testa entra nella storia del pugilato Azzurro in occasione delle Olimpiadi di Tokyo, quando si assicura una medaglia: la prima per l’Italia dalla boxe donne.

Nata il 28 dicembre 1997 sotto il segno zodiacale del Capricorno, Irma Testa è una pugile italiana che ha scritto il suo nome nella storia dello sport italiano in occasione delle Olimpiadi di Tokyo: battendo nei Quarti di Finale la canadese Veyre, Testa accede alle Semifinali e quindi ha la certezza del terzo posto come risultato minimo. Tradotto, Irma Testa regala al Team Italia la prima medaglia olimpica per la boxe femminile italiana.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Chi è Irma Testa: la carriera

Originaria di Torre Annunziata, Testa si avvicina al mondo del pugilato a soli dieci anni e a 14 porta a casa la prima medaglia europea. E inizia ad eccellere in occasione dei grandi appuntamenti. Bronzo agli Europei in Polonia, Argento in Ungheria e vittoria in Bulgaria in occasione del primo Mondiale juniores nella categoria 52 kg. In pochi anni diventa uno dei punti di riferimento del pugilato femminile. E non sbaglia. Nel 2014 si mette in mostra in occasione delle Olimpiadi giovanili in Cina. Prosegue la sua scalata e si aggiudica il titolo di campionessa europea, poi nel 2021 entra definitivamente nella storia alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Medaglie
Medaglie

La prima medaglia dalla boxe donne alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Arriviamo al 2021 e alle Olimpiadi di Tokyo. Testa entra nella storia quando, battendo Caroline Veyre, si assicura un posto in Semifinale, e quindi la certezza di andare a medaglia. La prima medaglia olimpica dal pugilato femminile.

La vita privata di Irma Testa

Per quanto riguarda la vita privata le informazioni a disposizione sono pochissime, a partire dalla sfera sentimentale. Risale al 2019 un’intervista nella quale diceva di essere impegnata, poi poche informazioni a riguardo. Anche su Instagram l’atleta preferisce condividere scatti del ring, foto che la ritraggono in azione.

TAG:
Olimpiadi

ultimo aggiornamento: 28-07-2021


Hugo Chavez, il leader bolivariano del Venezuela

Olimpiadi Tokyo, forfeit anche nella gara individuale per Simone Biles