Chi è Jean-Clair Todibo, il difensore nel mirino della Juventus
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Chi è Jean-Clair Todibo, il difensore nel mirino della Juventus

Todibo

Tutto su Jean-Clair Todibo, difensore centrale del Nizza, che sta attirando l’interesse della Juventus grazie alla sua fisicità e abilità tecniche.

Jean-Clair Todibo, nato il 30 dicembre 1999 a Cayenne, Guyana Francese, è un difensore centrale dotato di fisicità e tecnica. Dopo un inizio nel calcio giovanile francese, ha attirato l’attenzione del Tolosa, da cui è stato acquistato dal Barcellona nel 2019. Tuttavia, la sua esperienza in Spagna è stata caratterizzata da prestiti, culminati con il trasferimento definitivo al Nizza nel 2021. Qui, Todibo ha trovato continuità e prestazioni solide, diventando un pilastro difensivo e guadagnando l’interesse della Juventus.

Decreto Salva Casa: ecco tutte le modifiche che potrai apportare alla tua abitazione

Caratteristiche tecniche

Todibo è alto 1,90 m, un’altezza che gli consente di eccellere nel gioco aereo. È conosciuto per la sua abilità di impostare il gioco dalla difesa grazie a piedi raffinati, un retaggio del suo passato come mediano. La sua percentuale di passaggi riusciti è alta, e spesso è lui a iniziare l’azione dalla retroguardia. Questo mix di fisicità e capacità tecniche lo rende un difensore moderno e completo, ideale per squadre che prediligono la costruzione dal basso.

Carriera e sviluppo

La carriera di Todibo ha visto alti e bassi. Dopo l’inizio promettente al Tolosa, il trasferimento al Barcellona, dove non ha brillato, è stato seguito da esperienze in prestito allo Schalke 04, Benfica e Nizza. È in Francia, con il Nizza che lo ha riscattato nell’estate 2021, che Todibo ha mostrato il suo vero potenziale, diventando un punto di riferimento difensivo. Nonostante le iniziali difficoltà a Barcellona, la sua crescita è stata costante, dimostrando resilienza e adattabilità.

L’nteresse della Juventus

La Juventus, alla ricerca di rinforzi difensivi, sfumato Riccardo Calafiori, vede in Todibo un candidato ideale. La sua capacità di adattarsi a vari ruoli difensivi e di contribuire sia in fase difensiva che in impostazione, lo rende un giocatore appetibile per il gioco di Thiago Motta che ritaglierebbe per lui lo stesso ruolo che ha ricoperto Calafiori a Bologna. Il suo profilo si adatta perfettamente alle esigenze di una squadra che mira a combinare solidità difensiva con capacità di costruzione dal basso.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2024 12:22

MotoGP: Morbidelli cambia team, ecco dove andrà

nl pixel