Chi è Kaio Jorge, il nuovo attaccante della Juventus. La carriera e la vita privata del giovane giocatore brasiliano.

ROMA – Kaio Jorge è destinato a diventare un nuovo giocatore della Juventus. Nonostante il forte e importante pressing del Milan, il brasiliano ha scelto il club bianconero per il suo approdo in Italia. Andiamo a conoscere meglio l’attaccante verde-oro, destinato a diventare un vero e proprio punto di riferimento della nazionale del Brasile.

Chi è Kaio Jorge, la carriera del giocatore brasiliano

Nato a Olinda il 24 gennaio 2002, Kaio Jorge Pinto Ramos si è avvicinato al mondo del calcio da piccolissimo grazie al padre. Il genitore è stato un giocatore e attualmente è un allenatore. Cresciuto nel settore giovanile del Santos, il club bianconero brasiliano lo ha fatto esordire tra i professionisti il 30 settembre 2018 a soli sedici anni, diventando il giocatore più giovane a debuttare nella squadra carioca.

Due stagioni trascorse tra giovanili e prima squadra prima di approdare definitivamente tra i grandi. Prestazioni che non passate inosservate a diverse squadre. Molti i club che hanno sondato il terreno con il Santos, ma il club brasiliano è riuscito a resistere alle tentazioni fino all’estate 2021.

Il trasferimento alla Juventus

Nella sessione estiva del 2021 la prima squadra a sondare il terreno è stato il Milan. Il club rossonero, però, non è mai riuscito a definire i dettagli e la Juventus ne ha approfittato. I bianconeri hanno battuto la concorrenza e si sono assicurati il brasiliano. Ora da capire se continuerà a giocare con la squadra di Allegri (come sembra) oppure andrà in prestito.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

La fidanzata e la vita privata di Kaio Jorge

Della vita privata del giocatore brasiliano si conosce ben poco. Sicuramente con il suo arrivo in Italia si conoscerà meglio l’attaccante. Dalle poche informazioni che sono a disposizioni, la punta è fidanzata.


Chi è Marcell Jacobs, il re dei 100 metri

Chi è Vanessa Ferrari, la ‘stella’ della ginnastica italiana