Lidia Menapace è stata una partigiana e una politica italiana, morta nella notte tra il 6 e il 7 dicembre a causa del coronavirus.

Lidia Brisca, nota come Lidia Menapace, è stata una partigiana nel corso della Seconda Guerra Mondiale e poi esponente di spicco della Democrazia Cristiana oltre che prima donna eletto in Consiglio provinciale a Bolzano.

Di seguito il post condiviso sulla pagina Facebook dell’ANPI.

Chi era Lidia Menapace, partigiana giovanissima e senatrice dopo anni di battaglie

Nata il 3 aprile 1924, Lidia Menapace è cresciuta nell’incubo della Seconda Guerra Mondiale, ma ancora giovanissima ha dato prova del suo carattere e della sua vocazione, del suo indomabile amore per la libertà e i diritti. E così, ancora giovanissima, entrò nella Resistenza svolgendo un ruolo attivo di primissimo piano.

Lidia Menapace a Bolzano

L’esperienza l’avrebbe profondamente segnata ma avrebbe anche fatto nascere quell’amore per la politica e l’attivismo. E infatti nel Dopoguerra si avvicina alla Federazione universitaria cattolica italiana. Conseguita la laurea presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, all’inizio degli anni Cinquanta si trasferisce in Alto Adige. Primo passo verso la Storia. Diventa esponente della Democrazia Cristiana e nel 1964 viene eletta in consiglio provinciale a Bolzano. Si tratta della prima donna nella storia di Bolzano.

All’attività politica la Menapace affianca quella di insegnante presso l’Università Cattolica.

Lidia Menapace
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Lidia_Menapace

La ‘maturità politica’ e l’elezione in Senato

Arriviamo alla fine degli anni Sessanta, anni di fermento sociale e politico. Menapace prende le distanze dalla Democrazia Cristiana non condividendone più la visione e i progetti. Inizia la convergenza verso il Partito Comunista Italiano.

Dopo anni di battaglie politiche e sociali, nel 2006 Lidia Menapace viene eletta senatrice dopo la sua candidatura per Rifondazione Comunista – Sinistra Europea in Friuli Venezia-Giulia.

Senato
Senato

La morte di Lidia Menapace, stroncata dal coronavirus

La morte è avvenuta tra il 6 e il 7 dicembre 2020, a causa del maledetto Covid che ha spezzato migliaia di vite con la sua travolgente onda d’urto che ha sorpreso tutto il mondo. Lidia era stata ricoverata per un improvviso peggioramento del suo quadro clinico ed è morta in ospedale.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 07-12-2020


Scontro anche sul Recovery plan, no di Renzi ad una nuova task force. Governo ad un passo dalla crisi

Dpcm Natale, il governo dimentica le sanzioni per chi viola le regole sugli spostamenti