Dalla passione per le moto e per la Dakar al suo amore per la famiglia. Ecco chi era Paulo Goncalves, il pilota portoghese morto in Arabia.

LISBONA (PORTOGALLO) – La Dakar 2020 piange la morte di Paulo Goncalves. Il pilota portoghese è deceduto durante la settima tappa in seguito ad una caduta e un successivo arresto cardiaco. Andiamo a ripercorrere la carriera del lusitano.

Chi era Paulo Goncalves, la carriera del pilota portoghese

Nato il 5 febbraio 1979 a Esposende, in Portogallo, Paulo Goncalves è sempre stato un grande appassionato della velocità tanto che nel 2006 ha provato per la prima volta la Dakar. Un amore a prima vita per il portoghese che ha sempre preso parte alla corsa rally più importante del mondo conquistando un secondo posto nel 2015.

Nelle ultime stagioni i risultati sono mancati ma lui non ha mai mollato e si è presentato anche nel 2019 al via per la tredicesima volta. L’obiettivo era fare bene ma purtroppo il destino è stato tragico con lui.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Paulo Goncalves
fonte foto https://twitter.com/dakar

Paulo Goncalves morto

La morte di Paulo Goncalves è avvenuta durante la settima tappa della Dakar. Il pilota per motivi da accertare ha perso il controllo della sua moto finendo a terra. Molto probabilmente il decesso non è stato causato dalla caduta ma dal successivo arresto cardiaco. Sarà l’autopsia ad accertare meglio le cause della scomparsa.

La moglie, i figli e la vita privata di Paulo Goncalves

Il pilota ha sempre cercato di lasciare la sua vita privata fuori dalla luce dei riflettori. Amante dello sport, del cinema e delle carte, il portoghese era molto legato alla famiglia e in particolare ai due figli che hanno perso una figura di riferimento sulla sabbia dell’Arabia Saudita.

Il lusitano era anche molto attivo sui social. Il suo profilo Instagram (@goncalvesspeedy) è seguito da oltre 40mila persone e si possono trovare foto dedicate alla sua attività sportiva.

fonte foto copertina https://twitter.com/dakar


Chi è Ferruccio De Bortoli, l’ex direttore del Corriere della Sera

Marco Pantani, “il Pirata” avrebbe compiuto 50 anni. Era nato a Cesena il 13 gennaio 1970