È morto all’età di 80 anni Spencer Silver, il ‘papà’ dei Post-it. Chi era e come è nato il prodotto ‘rivoluzionario’.

Spencer Silver è stato un chimico statunitense, noto a tutti per un’invenzione rivoluzionaria: i Post-it. I foglietti adesivi che, anche nel mondo che corre verso la digitalizzazione, troviamo attaccati alle porte, al monitor del computer, all’anta del frigo. I bigliettini che ci ricordano un impegno, un dovere o un compito.

Chi era Spencer Silver

Nato nel 1941 in Texas, Spencer Silver consegue la laurea in chimica presso l’Università di Stato dell’Arizona. Continua a coltivare la sua passione con un master e un dottorato. Al termine di un complesso percorso di formazione, inizia la sua carriera lavorativa presso la 3M nelle vesti di capo chimico nei Central Research Labs.

Spencer Silver e l’adesivo speciale: il Post-it

La data chiave, quella che lo renderà famoso per sempre, è quella del 1968. Spencer Silver progetta e realizza un adesivo speciale. Un adesivo abbastanza resistente da attaccarsi ma facile da staccare senza rovinare il foglio, ad esempio. Non solo. L’altra caratteristica che ha contributo al successo è che questo adesivo può essere riutilizzato. L’adesivo si unisce alle idee dello scienziato Arthur Fry che nel 1972 brevetta quello che sarebbe stato commercializzato con il nome di Post ‘n Peel, poi divenuto famoso come Post-it. Basta guardare nelle nostre case e nei nostri uffici per capire che il prodotto avrebbe avuto un grande successo a livello mondiale.

Post it
Post it

La morte

Silver si è spento nel maggio del 2021 all’età di 80 anni. La notizia, confermata dai familiari e dalla 3M, ha fatto in poco tempo il giro della rete.


Cyber attacco a oleodotto Usa, Biden: “Carburante comincia a fluire”. Bloomberg: pagato il riscatto

Vaccino Pfizer, la seconda dose a 42 giorni è sicura?