Chi può richiedere il sostegno al reddito SIA e con quale prassi

Particolare attenzione alle famiglie in difficoltà

Le famiglie a basso reddito che comprendano una madre in attesa, un figlio minorenne o disabile: ecco chi può richiedere il sostegno al reddito SIA.

Una condizione fondamentale per ottenere il Sostegno al Reddito Sia

Il Sostegno per l’Integrazione Attiva non si limita ad essere un semplice aiuto economico destinato alle famiglie a basso reddito.

Chi inoltrerà la domanda per riceverlo infatti dovrà aderire a un progetto di attivazione sociale e lavorativa che lo ponga nelle condizioni di diventare economicamente indipendente dai sussidi nel minor tempo possibile. Tale progetto viene formulato tenendo presente le condizioni e le esigenze di ogni nucleo familiare, in maniera da essere il più efficace possibile. Tra le attività proposte dal progetto SIA ci sono la ricerca attiva di lavoro, la formazione professionale e la frequenza scolastica. 

L’obiettivo del progetto di Sostegno Inclusione Attiva quindi è mettere le famiglie italiane nelle condizioni di risollevarsi autonomamente dalla condizione di povertà. 

Il Sostegno per l’Inclusione Attiva si inserisce in qualità di misura provvisoria nell’attuazione della Legge Delega per il Contrasto alla Povertà: quando questa entrerà effettivamente in vigore il SIA sarà sostituito dal Reddito di Inclusione (REI).

Chi può richiedere il sostegno al reddito SIA

Possono richiedere di essere inseriti nel programma SIA tutti coloro che siano regolarmente residenti in Italia da almeno 2 anni. 

Il nucleo familiare di chi fa richiesta di sostegno al reddito SIA deve comprendere almeno un minore, una donna gravida o un figlio disabile. Deve inoltre contare su un reddito annuo minore di 3000 Euronon percepire attraverso altri tipi di sostegno al reddito più di 600 Euro mensili.

E’ fondamentale inoltre che nessun membro della famiglia usufruisca già del sostegno al reddito dei disoccupati.

Inoltre, al fine di valutare in maniera complessiva lo stato di bisogno del nucleo familiare, verranno presi in esame altri parametri che forniranno un certo punteggio. Dal Marzo 2017 la soglia minima di tale punteggio è stata abbassata a 25 punti (precedentemente era di 45).

Tutti coloro che corrispondono ai requisiti richiesti dal governo, potranno ottenere l’erogazione del sostegno al reddito SIA compilando l’apposito Modulo Richieste SIA messo a disposizione dall’INPS.
certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 13-06-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X