La fashion blogger e influencer Chiara Ferragni è nata il 7 maggio 1987. Famosa nel mondo, ha oltre 23 milioni di followers.

Chiara Ferragni nasce il 7 maggio 1987 a Cremona, prima di tre figlie. Dopo avere completato gli studi superiori, Chiara si iscrive all’Università Bocconi di Milano.

Il primo blog di Chiara Ferragni

Nell’ottobre del 2009 apre un blog dedicato alla moda e intitolato The Blonde Salad, con la collaborazione del suo fidanzato Riccardo Pozzoli. Il blog viene aperto nonostante la ritrosia iniziale di Pozzoli, geloso delle foto della sua ragazza diffuse su Internet. Egli, tuttavia, cambia idea dopo essersi trasferito negli Stati Uniti per frequentare a Chicago un master di marketing. Così invita Chiara a dedicarsi al fashion blog fotografandola in prima persona. Così, con un investimento iniziale di circa 500 euro, il blog inizia a mietere successi, complice anche l’aspetto fisico di Chiara Ferragni.

Il grande successo e la prima linea di scarpe

Successivamente, con il passare del tempo, Chiara si concentra soprattutto sui suoi outfit, sui vestiti che compra e sui consigli di moda che dispensa a lettori e lettrici. Nel 2010 Chiara Ferragni viene invitata come ospite agli Mtv Trl Awards e presenta la sua prima linea di scarpe. Nel 2014 le sue attività portano a generare un fatturato di circa otto milioni di dollari, che diventano più di dieci nel 2015.

La vita privata di Chiara Ferragni: Fedez e i figli

Nello stesso periodo, la fashion blogger cremonese intraprende una relazione sentimentale con il rapper Fedez. La popolarità dei due, soprattutto sui social network, cresce anche grazie alla loro immagine di coppia. Nel 2017, il giorno prima che Chiara compia 30 anni, il cantante le chiede di sposarlo con una proposta di matrimonio organizzata nel corso di un suo concerto, a Verona. Chiara Ferragni, emozionatissima, accetta. La coppia ha due figli, Leone e Vittoria. A oggi, i suoi followers su instagram sono circa 23,3 milioni.

https://www.youtube.com/watch?v=VmLApDomCZM

Tony Blair, il leader che ha cambiato il Labour Party

Chi era Peppino Impastato, l’attivista ucciso dalla mafia