La Gazzetta dello Sport – Milan promosso a pieni voti

Chievo-Milan, le pagelle finalmente sorridono ai rossoneri: Suso Show, promosso Vincenzo Montella. Lucas Biglia può fare (molto) meglio.

chiudi

Caricamento Player...

Giornata positiva per i rossoneri che grazie ai tre punti conquistati in Chievo -Milan tornano a respirare un po’ di aria fresca prima dellla maxi sfida contro la Juve di Massimiliano Allegri, vera prova del nove per capire fino in fondo i progressi della squadra. Intanto, e questo è il dato di fatto, il Diavolo si gode una giornata senza insufficienze o quasi…

GdS – Chievo-Milan, le pagelle

La rosea (e il risultato) premia finalmente il lavoro del Milan, vincente e convincente dalla porta all’attacco. Bene Gianluigi Donnarumma (6,5), sostanzialmente inoccupato ma decisivo su Tomovic. Bene anche il reparto arretrato che trova in Alessio Romagnoli (7) un leader ritrovato. Adesso bisognerà farlo rendere con Leaonardo Bonucci.

infortunio di Romagnoli Milan

Ingenerosi a centrocampo

Spiccano in negativo il 6 a Davide Calabria, autore di un’ottima prestazione sia sul piano della quantità che su quello della qualità, e il 6 a Fabio Borini, uno che all’ottantesimo passato fa un inserimento di cinquanta metri dopo aver corso, difeso e attaccato per tutto il tempo. Forse ingeneroso anche il 6 rifilato a Kessié, tornato ai suoi livelli dopo un paio di partite decisamente negative. Giusto il 5,5 a Lucas Biglia, il peggiore dei suoi: l’argentino manca ancora di incisività e condizione fisica  ma mette ordine in mezzo al campo e detta bene i tempi della manovra. E non perde palla.

Lucas Biglia Milan
Lucas Biglia

L’arma in più: i due trequartisti

L’innovazione di Montella, l’evoluzione dell’albero di Natale di ancelottiana memoria, vince e convince. Al Bentegodi va in scena il Suso Show (8): lo spagnolo sblocca la gara, propizia il due a zero e ci mette lo zampino anche in occasione del terzo gol. La seconda punta la faccia qualcun altro. Bene anche Hakan Calhanoglu (6,5) con l’appunto però che il turco ha iniziato a mettersi in mostra a partita ormai in discesa. Per fare la differenza serve altro.

HAKAN CALHANOGLU
HAKAN CALHANOGLU

Nikola Kalinic, un gol importante ma tanta strada da fare

Ennesima partita difficile per il croato (6,5) che resta a lungo isolato. I palloni alti non sono la via migliore per raggiungerlo, soprattutto se i cross partono dalla trequarti campo e sono di facile lettura per la difesa schierata. Qualcosa da rivedere c’è ma il gol può cambiare il volto alla sua stagione.

Nikola Kalinic Montella
Nikola Kalinic

Vincenzo Montella

Porta a casa il sette Vincenzo Montella: con umiltà capisce che Suso seconda punta non rende e lo sosta sulla trequarti di destra dove fa il fenomeno. Scommmette su Kalinic che non brilla ma segna. Ha sempre puntato su Fabio Borini e oggi è uno dei pochi imprescindibili. Insomma, qualche piccola rivincita se l’è presa anche lui.