Chiusura anticipata del mercato: il comunicato ufficiale dei procuratori

I procuratori sulla chiusura anticipata del mercato: “Soluzione suggerita e sostenuta anche dalla nostra associazione”

chiudi

Caricamento Player...

Dopo le recenti proteste di alcuni club internazionali – fra cui anche quelli di Serie A – per l’eccessiva durata della finestra di calciomercato estiva, oggi l’associazione dei procuratori ed agenti dei giocatori ha divulgato un comunicato ufficiale a tal proposito. “L’A.I.C.S. Assoagenti accoglie con particolare interesse e piacere la notizia di un termine fissato dalla F.A., su richiesta dei club di Premier League, al periodo di calciomercato estivo. Tale soluzione è stata da sempre suggerita e sostenuta dall’ AIACS – Assoagenti che ritiene inutilmente esteso il tempo dedicato alle trattative di calciomercato spesso coincidente con le prime giornate di campionato ovvero qualificazione di coppe europee”.

“C’è la necessità anche per l’Italia di ridurre i periodi di trattative”

Il comunicato dei procuratori, poi, continua così. “L’AIACS – Assoagenti ribadisce la necessità, anche per l’Italia, di ridurre i periodi di trattative, fissando un termine ultimo precedente l’inizio ufficiale della stagione sportiva. L’AIACS- Assoagenti auspica che vi possa essere unanimità di intenti tra le varie federazioni europee così da determinare un periodo unico di trattative”. Insomma, anche l’AIACS è favorevole alla riduzione dei periodi estivi di trattative ed a breve, quindi, ci potranno essere delle novità con degli incontri fra le società e la Federazione per discutere di questa tematica.