Ciclismo, Mondiali su pista: due bronzi e un argento per l’Italia

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Un secondo giorno ricco di soddisfazione per l’Italia del ciclismo ai Mondiali su pista. Sono tre le medaglie che gli azzurri riescono a portare a casa.

APELDOORN – Il Mondiale su pista del ciclismo in corso ad Apeldoorn si apre per i colori azzurri sicuramente nel migliore dei modi. Sono tre le medaglie che l’Italia in questo secondo giorno di gare riesce a portare a casa in una serata olandese che sicuramente ha visto i nostri atleti protagonisti.

Ciclismo, tris di medaglie per l’Italia ai Mondiali su pista

Iniziamo con l’argento a sorpresa di Michele Scartezzini nello scratch. L’azzurro, campione italiano di specialità nel 2010, è stato uno dei protagonisti della gara odierna riuscendo insieme al bielorusso Yauheni Karaliouk e all’australiano Callum Scotson ad andare in fuga, che poi si è rivelata decisiva per la conquista delle medaglie. Nella volata finale il 26enne si è accontentato solamente dell’argento con l’oro che va al bielorusso mentre l’australiano completa il podio.

Michele Scartezzini
Il podio dello scratch maschile ai Mondiali di ciclismo su pista (fonte foto https://twitter.com/DirettaCiclismo)

La seconda medaglia arriva nell’inseguimento uomini. Il quartetto azzurro formato da Simone Consonni, Liam Bertazzo, Filippo Ganna e Lamon hanno battuto nella finalina la Germania chiudendo quindi al terzo posto. L’oro è andato alla Gran Bretagna davanti alla Danimarca. Medaglia di bronzo nella stessa specialità femminile con le azzurre Elisa Balsamo, Tatiana Guderzo, Letizia Paternoster e Silvia Valsecchi – che ha preso il posto di Simona Frapporti – che hanno superato il Canada. Qui il titolo va agli Stati Uniti davanti alla Gran Bretagna.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 01-03-2018

Francesco Spagnolo