Ciclisti e automobilisti: codice della strada 2017

Ciclisti e automobilisti: ecco le novità introdotte del codice della strada

chiudi

Caricamento Player...

Notizie positive ci giungono dal codice della strada per quanto riguarda l’incolumità dei ciclisti. Purtroppo i ciclisti si vedono sempre più minacciati dagli automobilisti e dai loro sorpassi. Secondo quando riportato dal decreto legislativo 2658salvaciclisti che è approdato da qualche mese in senato e ora si attende la conferma da parte della commissione competente, chi si accinge a sorpassare i ciclisti non rispettando la distanza minima di sicurezza verrà sanzionato.

L’obiettivo è quello di rendere la strada maggiormente più sicura, contribuendo a ridurre al minimo le vittime e i feriti fra i ciclisti rispettivamente 250 mila e 16 mila ogni anno. Per chi trasgredisce il nuovo emendamento, dunque, gli automobilisti saranno costretti a pagare una multa che va da un minimo di 163,00€ ad un massimo di 651,00€ con la sospensione della patente di guida da 30 a 90 giorni, mentre se alla guida c’è un neo patentato allora in questo caso la sospensione è fino a 6 mesi.

Quali sono le cause di morte dei ciclisti?

Purtroppo le maggiori cause di morte dei ciclisti riguardano la velocità degli autoveicoli e la mancanza della distanza di sicurezza. Per non incorrere a nessun problema si rivela di vitale importanza mantenere una distanza di sicurezza di almeno 1 metro e mezzo.

Il testo è stato sottoscritto da più di 60 senatori e mira a salvaguardare gli utenti a fascia debole, in questo caso sono i ciclisti per i quali fino ad oggi non era presente una disciplina unica che li tutelava in caso di incidenti stradali o situazioni critiche.

Sembra quindi evidente, come il governo voglia tutelare i ciclisti , riducendo tassativamente il numero di decessi sulle strade, dovuti a comportamenti aggressivi e sorpassi azzardati, troppo spesso incuranti della presenza delle bici su strada.

Le strade maggiormente coinvolte da incidenti sono quelle extraurbane dove ad influire è proprio la velocità come illustrato precedentemente.