Amsterdam, città delle meraviglie: il fascino olandese lontano dai luoghi comuni

Città rinomata soprattutto per i motivi e le attrazioni meno nobili che ne hanno fatto la fortuna turistica, Amsterdam, se vissuta davvero, vi si presenterà come uno dei gioielli più belli d’Europa. Ecco una guida alternativa che può guidarvi anche per un breve soggiorno nella capitale del divertimento.

Cinque luoghi nascosti di Amsterdam:

Le spiagge di Amsterdam. Sì signori, non stupitevi se al ritorno dalle vacanze estive vostro figlio vi dirà di essere stato in spiaggia… ad Amsterdam! Non c’entrano nulla le libertà che la città concede perché, nonostante l’apparente verdetto della cartina geografica, sta dicendo il vero. Parliamo ovviamente di spiagge artificiali, tutte dotate di acqua, locali e lettini dove prendere il sole. Potrete godervi il lusso sulla spiaggia di Strand Zuid  (dove mancano però le strutture per poter fare il bagno) o godervi l’atmosfera rilassata e un po’ hippie di Strand IJburg.

La casa di legno ‘Houten Huys’. Costruita nel 1528, la Houten Huys è una delle due case in legno ancora presenti ad Amsterdam.

La casa più stretta d’Europa. Con una facciata di 2,02 metri di larghezza, Oude Hoogstraat, 22 merita una visita innanzitutto per apprezzare il genio architettonico e l’ottimizzazione degli spazi, e poi magari per non lamentarvi più del vostro appartamento. Battute a parte, il confronto con queste dimensioni vi lascerà sicuramente stupiti e divertiti. Completate il giro attraversando Trompettersteeg, una strada che non arriva a misurare 100 cm di larghezza.

Secret Boat Tour. Immancabile un giro in barca per i magnifici canali della città, ma quello che vi proponiamo (come potrete immaginare) non è il consueto giro per i grandi canali, quelli battuti dai barconi turistici, bensì un giro turistico per i canali più stretti della città.

Oude Kerk. Siamo di fronte alla chiesa parrocchiale più vecchia di Amsterdam. Consacrata nel 1306, la Oude Kerk sorge nel quartiere a luci rosse, dove un tempo i marinai si godevano la terraferma e poi andavano a comprare un’indulgenza prima di riprendere il mare.

ultimo aggiornamento: 01-03-2017


I cinque locali migliori di Dublino: dall’Octagon al Village

I cinque locali migliori di Praga: divertimento per tutti i gusti tra musica e night club